Alla ricerca del gusto perduto, la ristorazione nelle rsa

Giovedì 4 maggio alla Liuc i risultati dell’indagine condotta dall’Osservatorio Settoriale della Business School 

mensa apertura primavera

Quanto costa gestire il servizio di ristorazione di una rsa (residenze sanitarie assistenziali)? È preferibile la gestione interna o è più “conveniente” una politica di outsourcing? Come deve essere organizzato il servizio e come può essere innovato perché il momento del pranzo della cena cena sia anche un’occasione di ricerca del gusto per gli ospiti della struttura?

Degli aspetti economici, organizzativi e qualitativi del servizio di ristorazione nelle Residenze Sanitarie Assistenziali si parlerà giovedì 4 maggio 2017 alla Liuc-Università Cattaneo nel corso del convegno, organizzato dall’Osservatorio Settoriale sulle rsa della Liuc Business School, durante il quale saranno presentati, in anteprima, i risultati di un’indagine condotta tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017e a cui hanno partecipato oltre 50 rsa associate all’Osservatorio.

Gli esiti dello studio costituiscono un primo passo, importante e significativo, per riconsiderare la gestione e l’innovazione del servizio di ristorazione nelle strutture per anziani e comprenderne i modelli organizzativi attraverso delle solide evidenze empiriche, come illustrerà Antonio Sebastiano, direttore dell’Osservatorio.

Al geriatra Marco Trabucchi, direttore scientifico GRG Brescia, il compito di trattare gli aspetti clinici dell’alimentazione e della nutrizione in rsa mentre Ivano Boscardini, Docente di Tecniche di Comunicazione della Liuc Business School, interverrà sul delicato tema delle modalità di informazione e comunicazione tra la struttura, il parente e l’ospite.

In pura sintonia con la mission dell’Osservatorio, lo scopo del convegno è quello di favorire il dibattito tra enti gestori e stakeholder del settore, nella convinzione che il confronto basato su evidenze scientifiche possa rappresentare un importante volano per il continuo miglioramento dei servizi offerti dalle rsa. A tal fine saranno particolarmente rilevanti la testimonianza dello chef di Villa Ramiola Antonio Santangelo e l’intervento dell’Educatore e Pedagogista Matteo Farina sulla possibilità di coniugare il servizio di ristorazione e quello animativo a fini terapeutici.

Il convegno è realizzato con il contributo incondizionato di SALUS srl, storico sponsor dell’Osservatorio che opera da anni nella gestione dei servizi alberghieri all’interno del contesto settore socio-sanitario.

L’Osservatorio Settoriale sulle rsa della Liuc vanta la presenza di oltre 190 residenze sanitarie assistenziali associate, rappresentative di oltre 25.900 posti letto. Sebbene nato con specifica focalizzazione sul contesto lombardo (più dell’85% degli associati), negli anni hanno aderito al progetto anche rsa di altre Regioni, con presenze che vanno da Biella a Vieste, da Ronchi dei Legionari a Vallecrosia.

Da tre anni, inoltre, attraverso un processo di gemmazione, è nato un Osservatorio sulle RSA della Regione Veneto a cui aderiscono oltre 50 Centri di Servizio.

PROGRAMMA
9.00 Registrazione Partecipanti
9.30 Prima Sessione

Costi e modelli organizzativi del servizio di ristorazione: evidenze empiriche dall’Osservatorio Settoriale sulle RSA
Antonio Sebastiano
Direttore Osservatorio Settoriale sulle RSA
LIUC Business School

Aspetti clinici dell’alimentazione in RSA: la specificità delle problematiche degli ospiti
Marco Trabucchi
Direttore Scientifico GRG Brescia
Informare il parente: la gestione di una relazione complessa
Ivano Boscardini
Docente di Tecniche di Comunicazione
LIUC Business School

11.00 Coffee Break

11.20 Seconda Sessione
La ricerca del gusto perduto: un’esperienza di terapia occupazionale
Matteo Farina
Educatore e Pedagogista, Casa S. Giuseppe Opera Don Guanella
Tradizione e innovazione: la presentazione dei piatti e il ruolo dello Chef

Antonio Santangelo
Chef Responsabile in RSA, Casa di Riposo Villa Ramiola
12.30 Dibattito
13.00 Conclusione lavori

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.