Malerba va con Gregori? Scalata al potere dei civici

Indiscrezione politica: il nuovo gruppo "Varese città ideale" potrebbe contare presto su tre seggi, e diventerebbe il più importante dopo il Pd

malerba gregori carcere
Foto varie

Forse non è solo questione di ideali. Potrebbe esserci un disegno politico interessante, dietro l’uscita di Mauro Gregori dalla lista civica del sindaco  Galimberti, strappo evidente, seppure mascherato dai comunicati di rito, che ha creato una rottura nel centrosinistra.

Il consigliere comunale ha fondato un gruppo che si chiama “Varese città ideale”, ma altri consiglieri stanno valutando una possibile creazione di un nuovo importante gruppo interno alla maggioranza. L’ipotesi, di cui il sindaco Galimberti è probabilmente informato, e a cui egli stesso sta prestando molta attenzione, è quella che dentro il nuovo movimento di Gregori confluiscano, entro qualche settimana, anche Gaetano Iannini, consigliere comunale della lista Galimberti, ma non solo. La notizia, clamorosa, è che starebbe valutando la sua adesione anche Stefano Malerba, presidente del consiglio comunale, che potrebbe unirsi a Gregori per costituire un gruppo di potere alternativo in maggioranza. Il gruppo inoltre unirebbe i consiglieri delusi dalla poca collegialità del sindaco. Manca l’ok di Iannini, consigliere finora un po’ in ombra ma persona di valore nonchè galantuomo, a giudizio di tutti i colleghi di consiglio.

La voce circolava oggi a Palazzo Estense e un ragionamento di questo tipo sta facendo breccia in certi ambienti.  In questo modo Malerba non spenderebbe il nome della Lega Civica, movimento che formalmente è in opposizione e che non fa parte dell’attuale maggioranza, ma entrerebbe in un nuovo gruppo civico che rappresenterebbe un ponte, domani, tra maggioranza e opposizione.

Il problema per il Pd e la maggioranza è evidente: a questo nuovo gruppo di tre consiglieri bisognerebbe chiedere il voto a ogni passaggio sebbene i numeri siano lo stesso garantiti. Contemporaneamente un gruppo “Varese città ideale” con questa forza diventerebbe il secondo in maggioranza per importanza. E spaccherebbe in due la lista Galimberti divenendo davvero molto potente. Una mossa politica che sarebbe spregiudicata ma che permetterebbe a Mauro Gregori, già legato a doppio filo con alcuni esponenti di Lega Civica, di essere il tramite per la creazione di una forza di pressione nei confronti di Galimberti. Tocca al sindaco, nelle prossime ore, disinnescare questa bomba.

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da frenand

    Gregori complimenti! Malerba? ma sa chi é?