Malpensa sull’orlo della retrocessione

Il Varese blinda il terzo posto vincendo a Formigine. Fenici battute in rimonta dal Cus Cadetti: per la salvezza serve un miracolo

stadio delle “Azalee” di Gallarate.  Rugby Varese, e una delle ultime nate – i padroni di casa del Malpensa Rugby –
stadio delle “Azalee” di Gallarate. Rugby Varese, e una delle ultime nate – i padroni di casa del Malpensa Rugby –

POULE PROMOZIONE

Vittoria inutile ai fini della promozione, ma comunque cercata e meritata per il Rugby Varese: nel penultimo turno del campionato di Serie C1 la squadra di Galante e Donoghue passa sul campo di Formigine (31-35 il finale) e guadagna i punti necessari a blindare il terzo posto della propria poule.

Il Varese ha dato due scossoni alla partita nella fase iniziale di entrambe le frazioni: bravi gli Highlanders a reagire prima dell’intervallo, ma poi il distacco guadagnato dal XV di Giubiano ha definitivamente indirizzato il match. Biancorossi avanti in apertura con un calcio di Broggi che al 14′ ha trasformato la prima meta di giornata, realizzata da Rizzotto. Al 28′ la seconda punizione segnata da Broggi ha dato il 13-0 al Varese, ma a quel punto gli emiliani hanno iniziato a rimontare: grande protagonista Fassari in meta due volte, al 35′ e al 40′. Le trasformazioni di Minì hanno dato agli Highlanders il sorpasso proprio allo scadere (14-13).

Al rientro in campo però, il Varese ha dato un’accelerata potente con quattro mete in 18′ con Dal Sasso, Rizzotto, Broggi e con una marcatura di punizione assegnata dall’arbitro. Broggi ha trasformato solo la quarta meta ma il punteggio è lievitato ugualmente fino al 14-35. Anche nella ripresa non è mancata la risposta degli Highlanders, ma le mete di Idammou, Ricciardi e Abdellaoui sono servite solo per riavvicinare i biancorossi, usciti vincenti dal match per 31-35.

Classifica (9a giornata): Amatori Union Milano 40; Lyons Piacenza Cadetti 39; VARESE 25; Cernusco 15; Chicken Rozzano 11; Highlanders Formigine 8.

POULE SALVEZZA

Brutte notizie per il Malpensa Rugby, battuto in modo rocambolesco dal Cus Milano Cadetti e ora sull’orlo della retrocessione, che può essere evitata solo con un autentico miracolo. Sul terreno amico delle Azalee, la squadra di Brega e Pennestrì subisce una rimonta clamorosa: avanti 22-3 nel primo tempo, il Malpensa perde 25-27 e lascia così agli ospiti i preziosissimi punti salvezza in palio.

Nella prima parte di gara il Malpensa aveva segnato tre mete: due con Panizzolo e una di punizione. Gli avanti delle Fenici hanno dominato la frazione mentre i Cadetti del Cus hanno esaurito le prime linee: la partita quindi è proseguita con mischie “no contest” che hanno penalizzato i gallaratesi.
Nel secondo tempo gli ospiti hanno ribaltato la sfida salvezza segnando tre mete e due calci di punizione. I padroni di casa che hanno messo a referto solo un piazzato con Cassia non sono riusciti a mantenere il vantaggio: la gara si è chiusa sul 27 a 25 in favore degli universitari ora lanciatissimi nella corsa salvezza.
A questo punto i gallaratesi per salvarsi possono solo vincere l’ultimo turno a Lainate con il punto di bonus e sperare che il Cus torni a casa da Sorico senza aver ottenuto punti contro il già retrocesso Delebio. Ipotesi remota che decreterebbe uno spareggio in campo neutro fra le due contendenti.

Classifica (9a giornata): Monza 37; Lainate 34; Rho 26; Cus Milano Cad. 20; MALPENSA 15; Delebio 2.

di
Pubblicato il 02 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.