Manchester: 22 morti e 59 feriti in un’esplosione al concerto di Ariana Grande

Panico con migliaia di persone in fuga dal Manchester Arena. Tra le vittime ci sarebbero molti giovanissimi.

Strage al concerto di Ariana Grande al Manchester Arena.  Un’esplosione è avvenuta alle 22.30, ora locale, nella zona del foyer dell’arena, non lontano dalle biglietterie, subito fuori dall’area degli spalti.

Sale il bilancio delle vittime: fonti ufficiali parlano di 22 morti, tra cui alcuni bambini e quasi 60 feriti di cui molti in gravi condizioni. 

Gli inquirenti inglesi hanno confermato di avere avviato le indagini seguendo l’ipotesi di terrorismo. L’autore della strage è morto e avrebbe utilizzato un ordigno rudimentale. Il capitano della polizia della città, la più importante dell’Inghilterra dopo Londra, ha comunicato che il suo corpo sta lavorando con gli investigatori nazionali e l’intelligence, e ha invitato chi possa essere informato sull’accaduto a utilizzare la hotline per il terrorismo istituita nel Regno Unito.

Esplosione a Manchester
La nota della polizia di manchester delle tre di notte

A dare per primo la notizia dell’accaduto il quotidiano The Independent, che ha riportato che si sarebbero sentite una o due forti esplosioni nella zona delle biglietterie, a cui è seguito il panico con migliaia di persone in fuga dalla Manchester  Arena, uno spazio per concerti che può ospitare fino a 21mila persone.

UNA ARENA IN PIENO CENTRO CITTÀ

La popolazione continua a essere invitata a stare lontana dall’area, che è nel pieno centro della città, a poche centinaia di metri dalla cattedrale, e a pochi passi dal più grande e famoso centro commerciale della città, Arndale.

L’area è stata parzialmente evacuata, la stazione di Manchester Victoria, che è collegata alla Manchester Arena e da cui partono molti treni locali, è stata chiusa e sulla zona continuano a lavorare anche durante la notte ambulanze, elicotteri e mezzi della Polizia.

Nel vicino giardino della Cattedrale è stato anche fatto esplodere un oggetto sospettato di essere una bomba inesplosa: ma si è poi accertato essere un capo d’abbigliamento abbandonato.

ERA UN CONCERTO PER GIOVANISSIMI, MOLTI NON TROVANO I GENITORI

Era un concerto per teenager quello che si era appena concluso alla Manchester Arena: Ariana Grande è apprezzata dalle giovanissime e la grandissima sala era colma di ragazzini e genitori. Un avvenimento usuale nella centralissima Arena, che ha ospitato molti idoli dei teen ager.

Anche a causa di questo i soccorsi sono difficili: nel solo hotel Holyday Inn Hanno trovato più di 50 bambini che non sanno piu dove sono i loro genitori.

La fuga ha poi lasciato molte persone senza cellulare e portafogli, ed è difficile rintracciare i propri cari, ne tornare a casa: su twitter gli hashtag #missinginmanchester e #roomformmanchester cercano di ovviare ai primi biaogni. Molti tassiati stanno aprendo gratis le loro auto per portare a casa le persone

(articolo aggiornato alle 8.30 di martedì 23 maggio 2017)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2017
Leggi i commenti

Video

Manchester: 22 morti e 59 feriti in un’esplosione al concerto di Ariana Grande 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.