Martina: “Sostenere Laura Cavalotti è un dovere”

Il ministro dell'agricoltura è intervenuto in città a sostegno del sindaco uscente in vista delle elezioni dell'11 giugno. Con lui anche la parlamentare Maria Chiara Gadda

Il ministro Martina a Tradate

«Con quello che ha fatto in questi anni per risistemare la città, i conti pubblici e l’armonia, sostenere oggi Laura Cavalotti è un dovere». Il ministro dell’agricoltura Maurizio Martina è intervenuto oggi, lunedì 29 maggio, a Tradate, nella sede del Partito Democratico, a sostegno di Laura Cavalotti, sindaco uscente e candidata alla prossime elezioni amministrative per Pd, Partecipare Insieme 2.0 e Sinistra X Tradate. Con lui anche la parlamentare Maria Chiara Gadda.

Galleria fotografica

Il ministro Martina a Tradate 4 di 8

«C’è stato un tempo in cui le amministrazioni a guida leghista hanno pensato di poter costruire senza ritegno, senza alcuna tutela del patrimonio ambientale – ha aggiunto Martina -. Questo tempo è finito, si deve pensare all’equilibrio fondamentale per vita, si deve costruire un progetto per la cura delle persone e del territorio. Dopo che Luara ha rimesso in piedi questa città, è ora il momento di pensare a questo benessere da progettare. Non si possono più fare le stesse proposte di 20 anni, dove il tema era quantitativo e non qualitativo».

Lo speciale elettorale su Tradate

Sulla stessa linea che la Gadda che ha sottolineato come «Tradate è stato un dei primi comuni ad aprire un market solidale per dare una risposta a quelle persone che fanno fatica ad arrivare a fine mese. Un’attenzione ai più deboli che è lodevole per ogni comunità. Non ci sono motivazioni per cui non si debba scegliere Laura Cavalotti sindaco. È lei che dà serenità, grazie al cuore e alla passione che ha messo e mette ogni giorno per questa città».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 29 maggio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il ministro Martina a Tradate 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.