“Meccatronica”, quando scuola e lavoro vanno a braccetto

Venerdì la consegna della certificazione del corso biennale agli allievi della classe 5A elettronica - automazione del C.Volontè, presente anche i responsabili di Rettificatrici Ghiringhelli Spa

pedalarcultura cicloturismo mostra fotografica artigiani bici guido rubino

Venerdì 12 maggio, alle ore 18.00, presso la Biblioteca Civica di Luino, si terrà la consegna della certificazione del corso biennale di Meccatronica agli allievi della classe 5A elettronica – automazione del Città di Luino – C.Volontè.

In occasione dell’incontro, che vuole essere momento conclusivo della formazione degli studenti, dotandoli oltre che di un’esperienza professionale anche di una certificazione spendibile nel mondo del lavoro, quest’anno si ricordano i quindici anni di Meccotronica, progetto didattico di integrazione del profilo professionale in uscita del corso di Elettronica – Automazione con competenze di meccanica, nato dalla collaborazione tra l’Istituto e Rettificatrici Ghiringhelli Spa.

Certificare le competenze acquisite dagli allievi durante il corso e renderle spendibili nel curriculum personale, completa la finalità del Progetto che è quella di ampliare l’offerta formativa di indirizzo elettronico – automazione con un’attività didattica in azienda e in classe che è al contempo valorizzazione delle eccellenze, con progetti specifici di approfondimento e recupero, attraverso una diversa modalità didattica basata sulla valutazione delle competenze.

Alla presenza della dirigente scolastica Lorena Cesarin e dei presidi Paolo Stella, Carlo Martegani, Giuseppe Sirna e dei dirigenti dell’azienda Paolo e Patrizia Ghiringhelli, Marco Barzaghi e Domenico Arvonio si ripercorreranno le fasi ormai storiche di questo cammino didattico, la cui validità è confermata dalle riforme scolastiche che in questi anni hanno istituzionalizzato un corso Meccatronica per gli Istituti Tecnici e hanno focalizzato le esperienze scolastiche in azienda come fondamentali per il curriculum dei giovani tecnici del futuro.

Da un’ intuizione iniziale, il corso Meccatronica, si è nel tempo consolidato, grazie al supporto dei tecnici aziendali Giovanni Favata, Sergio Berti, Daniele Dellea, Renato Longhi, Marco Molteni, Andrea Andreoli, Gabriele Martellotti, Emiliano Badi e Gionatan Raineri, alla gestione del referente scolastico Stefano Del Vitto e alla collaborazione del docente di laboratorio Pietro Iommazzo, in un percorso curricolare integrato dallo studio del PLC e CN e in progetti come: AES ( Advanced Electronic solutions premio per l’innovazione),  controllo automatico dell’assetto di un veicolo a tre ruote, controllo automatico del livello di un serbatoio ,
movimentazione modello di braccio robotico, realizzazione di un quadricottero, rappresentazione dei movimenti regolari di un modello 3D, rappresentazione su visore 3D (oculus – rift) di un ambiente di realtà virtuale, incontro con i docenti dell’Istituto Keynes di Gazzada sul tema ” Realizzare un contatore Geiger”.

Idee e sollecitazioni che si sono concretizzate in progettualità quotidiana grazie alla sensibilità e attenzione alla scuola e ai giovani, che da sempre contraddistingue industrie ed enti del luinese, in particolare la Rettificatrici Ghiringhelli Spa.

Da decenni la sede di via Asmara è punto di incontro per ASL, visite aziendali, tavoli di lavoro, organizzazione, progettazione e realizzazione di attività di formazione tecnica e umana tra le componenti scolastiche e aziendali con passione e professione sempre “giovane” nonostante il passare degli anni.

“Ripensare al passato per progettare il prossimo futuro, insieme…..questo vuole essere il nostro incontro, una celebrazione viva e costruttiva per una scuola attenta al presente, al territorio e ai giovani”, dicono gli organizzatori dell’evento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.