Nasce l’associazione Edera, per gli amici della Cooperativa L’arca

Iniziativa del gruppo di genitori che, insieme ai servizi sociali del comune, negli ultimi anni ha accompagnato le attività della cooperativa che si occupa di disabili

Associazione Edera

Nasce una nuova associazione a Tradate, si tratta di “EDERA onlus – Amici della Cooperativa L’Arca”. Ormai sono trascorsi due anni da quando un pccolo gruppo di genitori hanno iniziato a ritrovarsi durante alcuni pomeriggi domenicali. «Abbiamo già parlato da queste pagine, del progetto “NOI CI SIAMO” finanziato dai Servizi Sociali di Tradate iniziato nel 2015 – spiegano i responsabili della neonata associazione -. Tale progetto era rivolto alle famiglie di bambini e ragazzi disabili gravi e gravissimi. Una domenica al mese questi genitori affidavano i loro figli ad un gruppo di volontari prendendosi così un momento di sollievo dalla cura continua spesso gestita in solitudine. In questi pomeriggi ha iniziato a sorgere quella che all’inizio pareva solo una fantasia :una nuova associazione».

«Ma la perseveranza, la determinazione sono tra le caratteristiche di queste famiglie che devono affrontare in ogni momento una serie di ostacoli – proseguono -. Così si è andata costruendo questa sinergia positiva tra famiglie e volontari impegnati da anni in queste problematiche. Ed ecco EDERA, un’associazione composta da genitori giovani e propositivi che desiderano impegnarsi e mettersi in gioco perchè in gioco c’è il futuro dei loro figli».

«La condivisione ed il confronto sono alla base di ogni nostra azione – concludono -. Edera lavora in stretta sinergia con la Cooperativa L’Arca con cui condivide la modalità attiva di approcciarsi al ragazzo disabile. Ogni proposta offerta ai nostri bambini, è garantita da una progettazione e da una relazione di aiuto centrata sulla Qualità di Vita della persona con disabilità. Si cerca quindi di dare risposta ai bisogni dell’individuo in un clima di pieno rispetto della sua libertà e di valorizzazione delle sue abilità».

Gli obiettivi principali dell’associazione:
• Dare inizio ad un percorso di presa in carico delle problematiche del “DOPO Di NOI con azioni di informazione e sensibilizzazione presso Enti Locali,creazione di reti con altre associazioni,collaborazioni con cooperative e ASST
• Promuovere iniziative per attivare strutture e servizi del “durante noi per il dopo di noi”in favore di persone con diversi gradi di disabilità anche mantenendo il gruppo familiare di appartenenza.
• Organizzare le domeniche di sollievo
• Organizzare convegni,eventi ed attività sportive in modo da agevolare lo scambio e la condivisione di esperienze .

Attività che vengono svolte
• Gestione del progetto NOI CI SIAMO
• Partecipazione al tavolo Welfare disabilità Tradate
• Collaborazione a” Tradate per tutti “Monitoraggio sulle barriere architettoniche in Tradate
• Collaborazione con Ente Locale per i parchi inclusivi a Tradate
• Partecipazione al nuovo Piano di Zona
Attività future
• Organizzazione convegni su tematiche inerenti la disabilità
• Incremento delle domeniche di sollievo
• Creazione di eventi territoriali

Il progetto NOI CI SIAMO
Gli obiettivi principali sono
• Offrire alle famiglie dei ragazzi, l’opportunità di vivere momenti di respiro ,aiutandole ad affrontare la quotidianità nella cura dei propri figli
• Creare una rete di condivisione e di aiuto tra i genitori che partecipano al progetto
• Permettere ai ragazzi di vivere esperienze socializzanti, ludiche con persone diverse dal gruppo familiare
Il gruppo dei volontari è l’altra nostra grande ricchezza .Sono ragazzi tra i 18 ed i 30 anni formati e molto motivati,persone positive e sorridenti che mettono a disposizione tempo,energie e risorse nuove.
La serietà con la quale affrontano le nostre varie iniziative è determinante e garantisce la continuità delle nostre domeniche.
E’ grazie a loro, all’ entusiasmo ed alla loro presenza numerosa che riusciamo ad incrementare il numero di bambini e ragazzi disabili del gruppo.
Viva EDERA!!!

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 04 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.