Navigare da Locarno a Venezia: la regione ci crede

L'assessopre Garavaglia promette l'impegno della Regione per rendere navigabile il naviglio pavese

Milano -Alzaia Naviglio Grande

Si torna a parlare del progetto per ripristinare l’antica via navigabile Locarno-Venezia. L’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia Massimo Garavaglia ha rilanciato l’idea nel corso della presentazione della prima edizione di ‘Locarno-Venezia, bike and boat adventure’.

Si tratta di un progetto che vuole recuperare l’antico collegamento commerciale e turistico tra la Svizzera e l’Italia, unendo le Alpi al mare Adriatico con una linea d’acqua navigabile fatta di laghi, canali, fiumi, delta, lagune; un unico bacino d’acqua dolce di 540 chilometri, l’idrovia più antica d’Europa e che si svolgerà dal 20 al 27 maggio.

«È un’opportunità – ha commentato l’assessore – per capire che il Naviglio Grande è una infrastruttura. Adesso come Regione Lombardia, faremo l’ultimo sforzo per chiudere il cerchio e realizzare i sette ponti necessari per rendere navigabile anche il Naviglio Pavese»

« È importante che si moltiplichino manifestazioni di questo tipo, perchè la Lombardia non e’ solo lavoro, ma anche turismo. Siamo la prima Regione in Italia per turisti stranieri e il settore della mobilita’ dolce ha certamente ancora dei margini di crescita assai significativi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.