Note estive ai giardini estensi

La banda Giuseppe Verdi di Capolago in concerto domenica 4 giugno alle ore 21

Luci natalizie ai Giardini estensi

L’estate è alle porte e come di consueto la musica torna ad essere protagonista. Sarà la Banda di Capolago ad aprire la stagione con un concerto che si terrà ai Giardini Estensi domenica 4 giugno alle ore 21. A dirigere la formazione, come sempre, il maestro Giuliano Guarino che, insieme alla commissione artistica, ha pensato ad un vero e proprio spettacolo musicale e…pirotecnico. Il concerto si concluderà infatti con i fuochi d’artificio.

«Anche quest’anno abbiamo delle novità – esordisce il presidente Marco Ambrosetti –, soprattutto a livello musicale. Proporremo un concerto diverso dal solito con molti brani nuovi pensati apposta per l’occasione». In quest’ultimo anno, infatti, è stato molto importante il lavoro fatto dal maestro Giuliano Guarino, coadiuvato dalla commissione artistica. «Abbiamo cambiato metodo di lavoro – spiega il direttore della banda – sia dal punto di vista dello studio, sia da quello della programmazione. I musicanti sono una parte sempre più attiva e partecipe di tutte le attività, compresa la scelta del nuovo repertorio.»

Questo ha portato tanta musica nuova ed apparentemente distante dalla tradizione della banda anche se Guarino spiega: «Il nostro obiettivo non è semplicemente fare musica, ma fare cultura attraverso la musica. E la cultura non è per forza “classica” nè per forza “popular”. La cultura non ha etichette. Cercheremo di mostrare come una banda possa proporre un repertorio nuovo, insolito e colorato, che possa sorprendere e “sfidare” l’orecchio del pubblico, senza tradire la propria identità.»

Il direttore, allo stesso tempo, non si sbottona sulla scaletta: «Rimarrà una sorpresa, probabilmente non scriveremo la scaletta nemmeno sui programmi cartacei! – ride Guarino – Il pubblico saprà cosa succederà solo quando starà già succedendo, ma una cosa è certa: un programma simile è un esperimento, non si è mai visto prima, non da parte nostra. Sarà una novità anche per noi.»

Un concerto che ormai è giunto alla sua settima edizione e questo non può che rendere felice Marco Ambrosetti e i suoi collaboratori che in questi anni sono riusciti a proporre un evento accattivante e sempre “spettacolare”. Al termine del concerto ci saranno i fuochi d’artificio: uno show pirotecnico per chiudere al meglio la serata. L’ingresso, come di consueto, è gratuito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.