Omicidio-suicidio di Vergiate, il magistrato dispone l’autopsia

Non sembrano esserci dubbi sulla dinamica che ha portato alla morte Claudio Nizzola e la moglie Renata Ottone. L'esame autoptico e tossicologico verrà eseguito giovedì

Omicidio suicidio a Vergiate

Il sostituto procuratore bustocco Rosaria Stagnaro ha disposto l’autopsia e l’esame tossicologico sui corpi di Claudio Nizzola  e Renata Ottone, la coppia (lui 62 e lei 57 anni) trovata senza vita la mattina di sabato 27 maggio in una palazzina di via Cusciano a Vergiate.

Galleria fotografica

Omicidio suicidio a Vergiate 4 di 8

Se non sembrano esserci dubbi sulla dinamica della loro morte (si tratta di un caso di omicidio-suicidio), il magistrato intende accertare cosa abbia potuto scatenare la sequenza degli avvenimenti.

Nizzola, infatti, prima avrebbe soffocato la moglie nel letto fino a toglierle la vita e poi si è lanciato dall’abbaino della propria abitazione. La tragica vicenda ha profondamente colpito i vicini di casa e tutti coloro che li conoscevano come una coppia serena.

L’esame autoptico verrà effettuato giovedì e solo da quel momento i corpi saranno a disposizione dei familiari per i funerali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 maggio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Omicidio suicidio a Vergiate 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.