Ospedale di Angera: “La politica mantenga le promesse”

Nota del Comitato Spontaneo Permanente Ospedale di Angera

La protesta delle mamme all'ospedale di Angera

Riceviamo e pubblichiamo

Dopo la grande mobilitazione che ha visto coinvolti tantissimi cittadini e mamme per difendere il Punto Nascite e la Pediatria del nostro Ospedale cittadino , altre situazioni attendono di essere affrontate positivamente .

Nei momenti più bui in cui il nostro Ospedale rischiava di perdere per sempre due importanti reparti la politica e la dirigenza sanitaria si erano spese per garantire fino ad un 1.000.000 € in investimenti sanitari per il Carlo Ondoli di Angera. In particolare si parlava di garantire per Angera una nuova unità di urologia e di potenziare altri ambulatori medici .

Queste scelte erano contemplate nelle dichiarazioni nello scorso mese di Agosto e nell’incontro che questo Comitato ebbe con la Direzione Generale della ASST Valle Olona lo scorso dicembre.

Gli investimenti promessi e le proposte  sanitarie erano pienamente  condivisibili in quanto andavano  nella direzione auspicata di rimettere al centro il nostro Ospedale cittadino. Ma i fatti dove sono ? Ciò che sta accadendo all’ospedale di Gallarate, cui il nostro nosocomio è legato a doppio filo, non è certo di buon auspicio .

Questo Comitato pretende dalla politica e dalla dirigenza sanitaria innanzitutto che gli attuali standard garantiti dal nostro Ospedale cittadino non vengano meno sia in termini di prestazioni che in termini di personale e che dalle parole si passi alla pratica attuativa .

Non vorremmo che quella guerra tra i poveri che avevamo palesato poco tempo fa  riemerga in tutta la sua gravità e che si prenda spunto  ipotetica, avveniristica  realizzazione del nuovo Ospedale unico Gallarate – Busto per impedire  qualsiasi spesa o scelta per altri Ospedali della nostra Provincia.

Il Comitato Spontaneo Permanente Ospedale di Angera

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.