Ospedale di Tradate: la Regione investe oltre 670.000 euro

Visita dell’assessore regionale Giulio Gallera: “L’ospedale di Tradate è strategico per territorio”

varie

“Sono qui oggi per ribadire che Regione Lombardia investe in modo concreto ed efficace sull’ospedale di Tradate e per smentire, dati alla mano, le voci circolate nelle ultime settimane che parlavano di una scarsa attenzione nei confronti di questo presidio o addirittura una volonta’ di depotenziarlo o chiuderlo”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera nel corso della visita, questa mattina, all’ospedale di Tradate, alla quale era presente, in rappresentanza del territorio, l’assessore al Reddito di autonomia Francesca Brianza.

AUMENTO DI PERSONALE – Nell’elencare gli investimenti effettuati  sulla struttura ospedaliera il titolare regionale della Sanita’ e’ partito dal capitolo riguardante l’aumento del personale. “In un momento di contrazione sui costi del personale – ha detto – siamo riusciti a trovare le risorse per aumentarlo di ben 13 unita’, da 522 a 535 (5 medici, 3 infermieri, 2 tecnici sanitari, 3 personale tecnico, 1 amministrativo)”.

INVESTIMENTI PER 674.000 EURO – “L’importanza che Regione attribuisce a questo ospedale – ha rimarcato l’assessore – e’ testimoniata anche dalle ingenti risorse messe a disposizione per investimenti in strumentazioni e sistemi informativi. 670.000 euro di cui 464.000 per l’implementazione dei sistemi informativi, che consentiranno la messa in rete dell’Ospedale di Tradate con quello di Varese, e 210.000 per strumentario attivita’ chirurgica di Ginecologia, Otorinolaringoiatra e Urologia”.

SVILUPPO ATTIVITA’ – “La riorganizzazione delle attivita’ e l’apporto di nuove risorse – ha aggiunto – ha consentito un loro importante sviluppo. L’assunzione di uno specialista dermatologo, dal prossimo mese di luglio, consentira’ il ripristino delle attivita’ ambulatoriali temporaneamente sospese; le acquisizioni degli strumenti necessari al potenziamento dell’attivita’ endoscopica di Urologia (per un valore pari a 90.000 euro) consentiranno un loro incremento gia’ dalla fine del prossimo settembre”.

RIPARTE OTORINOLARINGOIATRIA, SOSPESA DAL 2012 – “Grazie alla presenza di uno specialista, proveniente da Varese -, ha spiegato Gallera – verra’ ripristinata l’attivita’ ambulatoriale di Otorinolaringoiatria, sospesa dal 2012. L’azienda ha approvato il progetto di ripristino anche dell’attivita’ di degenza e di quella chirurgica per interventi di bassa complessita’ assistenziale. E’ in corso l’acquisizione dello strumentario chirurgico per un valore di 30.000 ed e’ gia’ programmata l’acquisizione di ulteriori set chirurgici (per un valore di 60.000) che permetteranno, a partire dal prossimo mese di settembre, di far ripartire anche l’attivita’ operatoria”.

OCULISTICA, UNICO CENTRO CROSS LINKING – “Sono molto lieto – ha proseguito – che presso l’Unita’ Operativa di Oculistica sia in corso la messa a punto di una metodica di trattamento conservativo del cheratocono (Cross Linking), una terapia che stabilisce nuovi legami tra le fibre di collagene della cornea affetta da cheratocono, arrestandone l’evoluzione degenerativa. Un trattamento che caratterizzera’ ulteriormente l’Oculistica in quanto sarebbe l’unico centro della provincia di Varese ad effettuarlo. L’assunzione di uno specialista favorira’, inoltre, l’ampliamento delle attivita’ ambulatoriali dalla prossima meta’ di giugno”.

LAVORI STRUTTURALI – “Dal punto di vista strutturale – ha concluso il rappresentante regionale – sono stati avviati nel luglio 2016 i lavori che prevedono la ristrutturazione del primo piano del Monoblocco Ospedaliero, che sara’ destinato ad accogliere il reparto di Week-surgery. Al termine di questo intervento inizieranno quelli per la ristrutturazione del secondo piano del Monoblocco (settembre 2017), destinato ad accogliere il reparto di Ostetricia-Ginecologia e Nido con annessi gli ambulatori e successivamente quelli per il terzo piano destinato ad ospitare il reparto di Pediatria (luglio 2018)”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.