Parco Lura festeggia la giornata europea dei parchi inaugurando il nuovo sito

Con la creazione del Consorzio Parco del Lura, i Comuni aderenti hanno coniugato gli sforzi e investito del proprio per intercettare i diversi contributi provenienti dalla Regione, dalle Province e dalle Fondazioni bancarie

Parco Lura festeggia la giornata europea dei parchi inaugurando il nuovo sito
Parco Lura festeggia la giornata europea dei parchi inaugurando il nuovo sito

Domani mercoledì 24 maggio il Consorzio Parco del Lura accenderà il nuovo sito internet www.parcolura.it. L’apertura avverrà in occasione della giornata europea dei parchi indetta da Europarc a celebrare il primo parco del continente (1909, in Svezia).

Nel sito ci saranno oltre 100 pagine di informazioni sul fiume, sulla valle e il suo parco, la cultura e i beni storici, itinerari e notizie, informazioni amministrative, oltre a una gallery già dotata di 300 immagini scaricabili.
La nuova casa virtuale del parco sarà un compendio per sapere tutto sul torrente Lura, dove trovare dati ambientali senza veli sui problemi di qualità e quantità che lo riguardano e come ci si sta muovendo per affrontare le diverse criticità e contenerne le ricadute sul territorio.

Con la creazione del Consorzio Parco del Lura, i Comuni aderenti hanno coniugato gli sforzi e investito del proprio per intercettare i diversi contributi provenienti dalla Regione, dalle Province e dalle Fondazioni bancarie per realizzare i percorsi fruitivi e le aree attrezzate, i rimboschimenti e le sistemazioni ambientali. Il parco oggi dispone di una rete di oltre 30 chilometri di itinerari in calcestre che consentono di percorrere quasi tutta la valle, oltre ad aree riqualificate, centri di educazione ambientale che ospitano famiglie e scolaresche e parchi urbani territoriali a disposizione di tutti i cittadini per il tempo libero. Ma il consorzio non si occupa solo di fruizione e di manutenzione: insieme alle Amministrazioni locali si impegna a programmare una corretta pianificazione territoriale attenta alla sicurezza idrogeologica, al miglioramento qualitativo delle acque e allo sviluppo di nuovi modelli agronomici più funzionali al territorio.

“Un piccolo ente – conclude la presentazione ufficiale nella pagina del nuovo sito internet “pillole di bilancio sociale”- con grandi risultati a dimostrazione che quando alla buona volontà si associa l’entusiasmo e si mettono da parte particolarismi, insieme si fanno miracoli”.

di
Pubblicato il 23 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.