Record, sorrisi e solidarietà: un successo i Trofei Città di Gallarate

Perfetta riuscita dei Trofei Città di Gallarate, con un Record Europeo Master, una prestazione di livello internazionale di Arianna Castiglioni e lo Skin Cancer Day a cura della LILT

trofeo di gallarate
Foto varie di nuoto

Sono stati due giorni caldissimi, sotto tutti i punti di vista, quelli appena trascorsi a Gallarate dove, nel bellissimo impianto natatorio cittadino, si sono svolte ben tre manifestazioni, a cura del Nuoto Club Gallarate e con il Patrocinio della Regione Lombardia e del Comune di Gallarate – Assessorato allo Sport.

XXV Trofeo Supermaster – Memorial Manuela Codecasa, XXIII Memorial Sveva Barani e XXXIX Trofeo Città di Gallarate, tre classici del nuoto lombardo che, anche quest’anno, hanno riscosso pieno successo.

Sotto un sole cocente, nel verde della Moriggia, oltre 1000 atleti si sono avvicendati in vasca, coinvolgendo tutte le fasce d’età, dai Master (20-80 anni) agli Esordienti A e B e non sono mancati ottimi riscontri cronometrici. A cominciare dal nuovo Record Europeo Master 50 dei 100 rana (1.09.37) siglato da Carlo Arturo Travaini della Acqua1Village di Castano Primo. Travaini, che detiene anche il record continentale nei 50 rana, ha migliorato sé stesso di 2 decimi, per la gioia degli organizzatori e del pubblico presente.

A distanza di poche ore, un’altra ranista, ben più nota, scendeva in vasca a Gallarate: Arianna Castiglioni, atleta di punta del Team Insubrika e delle Fiamme Gialle, oltre che della Nazionale Italiana, in preparazione per i prossimi Mondiali di Budapest, ha nuotato in sequenza 50 delfino, 50 dorso, 50 rana e 50 stile libero, vincendo le ultime due distanze e, soprattutto, fermando i cronometri nella rana su 31.36, un crono di assoluto valore internazionale in questo momento della stagione.

Ad Arianna la miglior prestazione assoluta femminile della manifestazione, mentre quella maschile è andata a Luca Angelo Dioli, eccellente mistista capace di vincere tutte e quattro le gare in programma, con i 50 rana chiusi in 29.20 che valgono appunto la miglior prestazione.

Ad impreziosire le manifestazioni organizzate dal Nuoto Club Gallarate, la presenza di ben 4 squadre svizzere e una turca, il Kinaliada Swimming Club, per la prima volta in Italia con una delegazione di ben 24 persone tra atleti e allenatori. Tra le gare, una gita a Milano e una Como, i ragazzi turchi hanno fatto amicizia con i coetanei e invitato tutti gli allenatori presenti a ricambiare la visita ai primi di agosto, in occasione di un meeting internazionale da loro organizzato.

A premiare il Kinaliada Swimming Club con una targa commemorativa è arrivato anche il Sindaco di Gallarate, Andrea Cassani, accompagnato dall’Assessore al Commercio Claudia Mazzetti. Atleti e squadre sono stati invece premiati, domenica sera, da Roberto Campari, Presidente di AMSC S.p.A., molto soddisfatto di quanto ha visto in piscina: tanti sorrisi, tanto entusiasmo e un’organizzazione perfetta capace di valorizzare, ancora una volta, un impianto olimpionico che ha pochi eguali in Lombardia.

Le premiazioni di sabato pomeriggio sono state invece affidate al Presidente del Comitato Regionale Lombardo, Danilo Vucenovich, che anche quest’anno ha voluto onorare la società organizzatrice della sua presenza. A vincere il Trofeo Master è stato il Mio Club di Cassano Magnago, davanti a BFit Legnano e Gestisport. Il Memorial Sveva Barani (dedicato agli Esordienti) è andato alla Robur et Fides Varese, con il premio speciale riservato alla miglior prestazione femminile nei 100 rana Esordienti A vinto da Irene Nicora (Robur et Fides) con il tempo di 1.24.54. Vince il Trofeo Città di Gallarate il Team Insubrika, davanti a Team Lombardia e Gestisport.

Non meno importante l’aspetto sociale di queste manifestazioni, grazie alla Lega Italiana per la Lotta ai Tumori (LILT) che per il terzo anno consecutivo ha voluto, tramite la propria sezione di Gallarate, diretta dalla Dott.a Rita Fantasia organizzare un vero e proprio Skin Cancer Day, con l’obiettivo dichiarato di fare prevenzione e raccogliere fondi per la ricerca.

Nuoto Club Gallarate e LILT hanno dichiarato guerra al melanoma, in ricordo di Manuela Codecasa, ex atleta e grande sostenitrice di questa storica società, scomparsa tre anni fa a causa di questo subdolo male. Oltre 80 le visite condotte dai dermatologi della LILT, a dimostrazione del grande apprezzamento che questa iniziativa, fortemente voluta dal Presidente della Sezione varesina della LILT, Dr. Franco Mazzucchelli, riscuote.

Risultati completi su www.nuotoclubgallarate.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.