Ruspa e poliziotti: inizia la pedonalizzazione di Piazza Santa Maria

Al via la rivoluzione della viabilità nel centro per liberare Piazza Santa Maria dalle auto. Novità che hanno però una scadenza già fissata: 15 maggio

Inizia la pedonalizzazione di Piazza Santa Maria

Molti automobilisti hanno lo sguardo smarrito guardando fuori dal parabrezza ruspe e operai al lavoro mentre un agente di Polizia Locale fa loro segno di proseguire. Ma non nella direzione sperata. Qualcuno abbassa anche il finestrino e chiede «ma che sta succedendo?».

Galleria fotografica

Inizia la pedonalizzazione di Piazza Santa Maria 4 di 15

E’ la pedonalizzazione di Piazza Santa Maria, un provvedimento che mercoledì mattina è diventato realtà. Dalle prime ore del mattino gli operai di Agesp hanno iniziato a lavorare per spostare aiuole e panchine e installare i nuovi cartelli mentre una mezza dozzina di agenti della Polizia Locale ha evitato ingorghi e problemi. Perché per togliere le auto da quella ventina di metri che collega via Bramante a via Montebello, passando proprio di fianco alla Basilica, le modifiche fatte alla viabilità sono state tante.

Chi infatti fino ad oggi utilizzava quella direttrice per andare dalla zona della Stazione Nord fino all’area dell’Ospedale ora è costretto ad un giro un po’ più tortuoso tra i vicoli del centro. Stesso discorso per chi arriva da via Cavallotti e vuole andare nella stessa direzione: ora non potrà più arrivare in piazza e svoltare a destra, ma può farlo solo imboccando via Matteotti (clicca qui per tutti i dettagli).

Novità che hanno però una scadenza già fissata: 15 maggio. La pedonalizzazione è infatti temporanea ed è stata immaginata per gestire e organizzare al meglio gli eventi legati ai festeggiamenti per i 500 anni della Basilica. Certo è che se questa prova dovesse risultare positiva la sperimentazione potrebbe diventare definitiva e allargare così l’area pedonale del centro.

Una sfida non semplice -quella di sottrarre spazio alle auto- che nel tempo ha lasciato sul terreno vittime illustri, come il progetto per la pedonalizzazione delle piazze Garibaldi e Trento Trieste. Era il 2014, la proposta era ambiziosa, la rivoluzione radicale: e infatti non passò. Ora l’amministrazione ci riprova ma lo fa dall’altra parte del centro, in un’area che diventerà sempre più baricentrica per il salotto buono della città. Se infatti da un lato decine di negozi si preparano ad aprire nel nuovo complesso residenziale legato agli interventi in piazza Vittorio Emanuele dall’altro l’amministrazione ha vinto un bando da 400.000 euro per far rinascere via Matteotti con l’intento di trasformarla in una “piccola Brera”. E in tutto questo la viabilità gioca un ruolo fondamentale.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 03 maggio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Inizia la pedonalizzazione di Piazza Santa Maria 4 di 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.