Scuolabus: “Trovate le risorse, confermato il servizio”

Il trasporto scolastico sarà inoltre affiancato dall'introduzione di un pacchetto compensativo di nuove opportunità per le famiglie

Avarie
Foto varie

Abbiamo trovato le risorse necessarie e deciso di confermare il servizio di scuolabus per il prossimo anno scolastico, oltre ai nuovi servizi già annunciati qualche mese fa. Per noi la scuola è una priorità, come dimostrato dagli interventi fatti in questi anni “.

Questo è quanto dichiara il Sindaco di Ispra Melissa De Santis.
“Ricordiamo – continua il Sindaco – che l’ipotesi di soppressione del servizio era stata conseguenza diretta dello scarso utilizzo evidenziato negli anni scorsi e del costo a carico delle casse comunali”.

Quando si amministra bisogna sempre fare i conti con le risorse a disposizione – continua il Sindaco – E in queste settimane abbiamo lavorato per trovare i fondi necessari a mantenere il servizio di scuolabus. Ce l’abbiamo fatta e quindi possiamo oggi confermare il servizio di trasporto scolastico, che si andrà ad aggiungere all’estensione degli orari di apertura della scuola, ossia dalle 7 del mattino alle 18″.

Il servizio di trasporto scolastico sarà inoltre affiancato dall’introduzione di un pacchetto compensativo di nuove opportunità per le famiglie e di una rimodulazione dei tempi di permanenza degli alunni, proprio per sopperire alle difficoltà di conciliare i tempi lavorativi con quelli scolastici. Oggi possiamo dire che considerate le iscrizioni finora pervenute tutti i servizi proposti saranno attivati, la scuola da settembre sarà aperta tutti i giorni fino alle 18.00.

A dare la buona notizia alle famiglie della conferma dello scuolabus e a illustrare il quadro completo dei servizi che garantirà il Comune per l’anno prossimo è stato il sindaco, durante un incontro con i genitori che si è tenuto lo scorso sabato pomeriggio, servizi utili a rispondere alle esigenze dei papà e delle mamme.
Resta da sciogliere il nodo della presenza di un accompagnatore sul pulmino, in quanto il dipendente comunale attualmente addetto a tale servizio è andato in pensione in queste settimane, e quindi una soluzione verrà trovata in collaborazione con la scuola e i genitori.

«A volte ci si accorge dell’importanza di una cosa quando questa viene a mancare – ha spiegato il Sindaco – Nei mesi scorsi, l’ipotesi di sospendere il servizio di trasporto scolastico per insufficienza di fondi e anche per il bassissimo numero di utenti, ha dato una scossa positiva che ha fatto crescere, nelle settimane successive, l’interessamento di molti genitori al servizio. Abbiamo lavorato per reperire fondi, li abbiamo trovati e deciso cosi di investirli per mantenere e rilanciare lo scuolabus».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.