Sequestrati medicinali irregolari, due denunce

Nei gui farmacisti abusivi. In vendita anche profumi, cosmetici e tubetti di colla privi delle caratteristiche di etichettatura e di sicurezza

Avarie
Foto varie

Sono stati denunciati dalla Polizia Locale per esercizio abusivo della professione di farmacista i titolari di un minimarket che aveva in vendita farmaci privi di regolare etichettatura e in violazione delle norme di sicurezza vigenti, oltre ad altri prodotti pericolosi. Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro.

La denuncia è scattata a seguito dei controlli effettuati in via Scarlatti dall’Unità Antiabusivismo della Polizia Locale, coordinata dal Comandante Antonio Barbato, durante un’operazione di contrasto all’abusivismo commerciale.

All’interno di un minimarket di prodotti etnici, gli agenti hanno scoperto 138 confezioni di medicinali esposti sui banchi di vendita privi della prescritta autorizzazione per l’immissione in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità e di prescrizioni e modalità d’uso in lingua italiana.

Oltre ai farmaci erano posti in vendita numerosi articoli – in particolare profumi, cosmetici e tubetti di colla – privi delle caratteristiche di etichettatura e di sicurezza della salute dei consumatori.

L’ispezione, condotta con l’ausilio del personale dell’ATS di Milano, ha portato al sequestro dei prodotti e alla denuncia a piede libero dei titolari del negozio che dovranno rispondere del reato di esercizio abusivo della professione di farmacista. Gli stessi sono stati sanzionati anche per diverse violazioni amministrative.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.