Sommaruga “restituisce” il Grand Hotel ai varesini

A Varese e Milano "Italia Liberty" propone un percorso di scoperta e riscoperta delle opere architettoniche e artistiche dell'architetto, curato da Vittorio Sgarbi e Andrea Speziali. Ecco come visitare l'hotel

Sommaruga "riapre" il Grand Hotel Campo dei Fiori

Una mostra per restituire dignità al Grand Hotel Campo dei Fiori. Ma soprattutto per restituirlo ai varesini. Riapre le sue porte lo storico albergo e lo fa in occasione di un’importante mostra dedicato al “suo” architetto Giuseppe Sommaruga.

Galleria fotografica

Sommaruga "riapre" il Grand Hotel Campo dei Fiori 4 di 38

Da domani, domenica 28 maggio e fino al 30 luglio, per ogni weekend, sarà possibile prenotare una visita al Grand Hotel, con le guide dei giovani del Fai che accompagneranno i visitatori in alcune delle stanze dell’albergo. 
La mostra su Sommaruga e tutte le iniziative collaterali, sono state presentate oggi nel corso di una conferenza stampa al Palace Hotel (a questo link la diretta facebook).

A Varese (dal 28 maggio al 31 luglio) e Milano (dal 22 giugno al 25 luglio), città notoriamente votate al Liberty, l’istituzione Italia Liberty propone un percorso di scoperta e riscoperta delle opere architettoniche e artistiche dell’architetto Giuseppe Sommaruga, curato da Vittorio Sgarbi e Andrea Speziali nel centocinquantesimo dalla nascita.

Giuseppe Sommaruga è stato non solo uno dei maggiori esponenti del Liberty italiano ma anche un innovatore scanzonato e un avanguardista che ha ridefinito lo stile stesso dell’Art Nouveau.

Tre suggestive location il Grand Hotel Campo dei Fiori, l’Archivio di Stato a Varese e Palazzo Lombardia a Milano, faranno da scenario a una mostra fotografica e documentaria inedita. I luoghi della mostra, sono stati appositamente scelti dopo attente ricerche:

Il Grand Hotel Campo dei Fiori, chiuso da cinque decenni: capolavoro ingiustamente dimenticato del Liberty italiano a firma di Sommaruga;
L’Archivio di Stato di Varese contiene documenti originali di Giuseppe Sommaruga e di Hector Guimard, coevo di Sommaruga (anche lui nato nel 1867) artefice del Modernismo internazionale, stile architettonico parallelo al Liberty italiano.

Il Palazzo Lombardia a Milano, sede della Regione nelle sue forme seppur moderne, richiama gli stilemi tipici del Liberty italiano con forme concave e convesse.

Sarà possibile ammirare documenti d’archivio e centinaia di immagini scattate da prestigiosi fotografi, tra i quali:
Sergio Ramari (vincitore della terza edizione del premio fotografico internazionale Italian Liberty e fotografo Urbex);
Davide Niglia (fotografo internazionale di paesaggi, collabora con diversi artisti della scena musicale, ha esposto al MIA – Milan Image Art Fair);
Alessandro Angelo Carlo Raineri (vincitore della seconda edizione del premio fotografico internazionale Italian Liberty, nonché architetto allestitore delle mostre).

Importantissimo è il contributo del Fai giovani Varese che mette a disposizione del pubblico della mostra al Grand Hotel Campo dei Fiori, anche questo in forma gratuita, le sue guide che accompagneranno i visitatori nell’interno del ‘gigante Liberty addormentato’, creando ulteriore valore aggiunto al luogo, alle foto e alle opere d’arte esposte.

COME PRENOTARE LA VISITA AL GRAND HOTEL CAMPO DEI FIORI

Gli spazi del Grand Hotel sono visitabili su prenotazione obbligatoria grazie all’impegno di oltre 40 volontari FAI Giovani provenienti da tutta la Lombardia, che impiegano il loro tempo libero per rendere possibile la riapertura di questo gioiello Liberty ai visitatori.
Lo si può fare sul sito http://www.faiprenotazioni.it/ .
I primi weekend sono esauriti, occorrerà attendere ancora qualche giorno per l’apertura delle nuove date.

I gruppi saranno di massimo 20 persone, per sei turni al giorno. Questo per questioni di sicurezza (le visite sono gratuite e si concluderanno il 30 luglio)

COSA SI POTRA’ VISITARE

Oltre alla mostra nel salone delle feste, le guide accompagneranno i visitatori nelle cucine e sul terrazzo che faceva da accesso principale all’hotel. Non sarà invece possibile, almeno per ora, visitare le camere da letto, per questione di sicurezza.

Pernottamenti: Il Grand Hotel Palace propone un soggiorno in stile Liberty mettendo a disposizione inoltre una navetta per le location della mostra: www.palacevarese.com

Grazie al contributo della Polini Group tutte le mostre sono ad ingresso libero.

“La nuova proprietà del Palace Grand Hotel e del Grand Hotel Campo dei Fiori (che fa capo a Mauro Morello ndr)- si legge nel comunicato – nella ferma volontà di interrompere l’attuale processo di degrado di quest’ultimo ed al fine di intraprendere un nuovo percorso di rivalutazione di un vero e proprio riferimento del Liberty al quale restituire la dignità che merita, collabora con grande piacere al progetto di “Urban-Exploration” condotto dal FAI Giovani di Varese e Italia Liberty”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Sommaruga "riapre" il Grand Hotel Campo dei Fiori 4 di 38

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.