Stage altamente qualificati per 38 studenti dell’Insubria

Si chiama progetto “International Practicum” e vede coinvolti i docenti e gli studenti dell’Università degli Studi dell’Insubria insieme a quelli di altri atenei stranieri

Open day Università dell'Insubria
Sono arrivati dalla provincia, ma anche dal resto della Lombardia, dal Piemonte e dalla Sicilia. Sono i futuri studenti dell’Università dell’Insubria che in migliaia hanno partecipato all’open day di oggi sabato 19 marzo.

Al via la terza edizione del progetto “International Practicum” che vede coinvolti i docenti e gli studenti dell’Università degli Studi dell’Insubria, della Liverpool Business School dell’Università di Liverpool John Moores, delle Università di Kazakistan, Georgia, Repubblica Ceca, Romania e Polonia: università fortemente attive sui temi dell’internazionalizzazione e dell’educazione all’imprenditorialità internazionale.

Per il progetto sono stati selezionati circa quaranta studenti: tredici immatricolati al corso di laurea magistrale in Global Entrepreneurship, Economics and Management (GEEM) attivo presso il Dipartimento di Economia dell’Università dell’Insubria, gli altri prevenienti dalle Università di Liverpool (18); Kazakistan (3); Georgia (4); e tre imprese tutte del Nord Italia: Spagnol Goup di Thiene, Domus-pictA di Valdobbiadene, Planet the Smart City di Torino.

Responsabili del progetto sono le professoresse Roberta Pezzetti e Patrizia Gazzola.

I 38 studenti ammessi al programma, attraverso la formula dei join team internazionali, svolgono un’originale esperienza di stage altamente qualificato presso le imprese aderenti al progetto. Gli studenti lavorano a stretto contatto con il management delle imprese per l’elaborazione sia di business plan finalizzati a guidare l’ingresso e la penetrazione commerciale, sia di piani di marketing strategico e operativo.

Sono stati creati tre joint team, uno per ciascuna delle imprese, con diversi progetti coordinati dai docenti italiani ed esteri coinvolti nel programma. I tre gruppi di lavoro dapprima lavorano a distanza scambiandosi informazioni sui rispettivi mercati, quindi si svolge un periodo di internship presso il Dipartimento di Economia, periodo di studio e lavoro espressamente dedicato alla messa a punto dei progetti di internazionalizzare delle imprese italiane nei Paesi coinvolti: durante la loro permanenza i team visiteranno le imprese, discuteranno con i manager la struttura dei progetti e i primi risultati, raccogliendo ulteriori informazioni sui mercati, definendo i progetti.

Le giornate in azienda saranno alternate alla frequenza di un programma di seminari e lezioni presso il Dipartimento di Economia sui temi dell’internazionalizzazione e dell’imprenditorialità internazionale a cura di docenti universitari dell’Insubria e internazionali tra i quali Eka Sepashvili  Vice Ministro per lo sviluppo regionale e delle infrastrutture della Georgia, Lia Gigauri Vice Ministro dell’Educazione della Georgia, Duman Aitmagambetov e Meruert Nanerova membri del Comitato Scientifico ed organizzativo di Expo 2017 ad Astana Kazakistan.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.