Stuart Milk a Varese: nella città giardino una bandiera dei diritti civili

Domenica 4 giugno Stuart Milk, consigliere per i diritti civili e l’uguaglianza dell’ex presidente americano Barack Obama di Harvey Milk, assassinato negli anni 80 a San Francisco

eventi Varese
Stuart Milk

Domenica 4 giugno Stuart Milk,  consigliere per i diritti civili e l’uguaglianza dell’ex presidente americano Barack Obama e co-fondatore e presidente della Harvey Milk Foundation, sarà in visita a Varese in un incontro organizzato da Arcigay Varese, Consolato Generale degli Stati Uniti a Milano e Harvey Milk Foundation.

Stuart è nipote di Harvey Milk, che è stato il primo componente delle istituzioni statunitensi apertamente gay e fu assassinato insieme al sindaco di San Francisco George Moscone nel 1978. Nel 2009 Barack Obama ha conferito a Stuart Milk alla memoria di suo zio Harvey la Presidential Medal of Freedom, la massima decorazione degli Stati Uniti, per il suo contributo fondamentale al movimento per i diritti degli omosessuali.

L’iniziativa, aperta al pubblico, si terrà alle 15 alla Sala Matrimoni di Palazzo Estense in collaborazione con il Comune di Varese. Sarà inoltre  disponibile il servizio di interpretariato: Milk infatti risponderà alle domande che il pubblico vorrà fargli. Il focus dell’incontro sarà il lavoro della Harvey Milk Foundation e della vita di suo zio Harvey, che è stata raccontata anche in un film di Gus Van Sant, con Sean Penn.

L’incontro a Palazzo Estense sarà preceduto da una visita in città e da un pranzo con i volontari di Arcigay Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.