Studenti del Manzoni in trasferta nel Cilento

Scambio culturale nei giorni scorsi tra studenti e professori dell'istituto cittadino con la scuola “C. Carducci” di Capaccio sezione di Trentinara (SA)

Istituto Comprensivo Manzoni
Immagini e personaggi dal paese di Uboldo

Un successo strepitoso. Un’esperienza formativa unica fondata sulla conoscenza, sul confronto, sull’accoglienza e sulla riscoperta del territorio. Questo e tanto altro ha rappresentato il gemellaggio tra l’IC “Manzoni” di Uboldo e l’IC “C. Carducci” di Capaccio sezione di Trentinara (SA). Dopo un lungo percorso, iniziato a settembre e durato tutto l’anno scolastico dal 25/04 al 29/04 infatti una delegazione di 11 studenti e 2 docenti salernitani è stata ospite delle famiglie di Uboldo, della scuola e di tutta la comunità anche grazie al prezioso supporto dell’amministrazione comunale che ha fortemente creduto in questo progetto insieme al dirigente scolastico Clara Mondin.

Una 4 giorni intensa tra lezioni e laboratori a scuola, visite sul territorio locale (PLIS “Parco dei Mughetti”, Uboldo e Saronno) fino ai grandi attrattori come Milano e Como. Il giorno 27/04 alle ore 17 presso l’aula consiliare del comune di Uboldo si è tenuta una giornata di presentazione delle attività connesse al gemellaggio ed è stata anche l’occasione per mostrare alla comunità i lavori prodotti dagli studenti su Uboldo, la sua storia e i suoi monumenti. Un’iniziativa che rispetta a pieno l’anno internazionale del turismo sostenibile. Grazie alla disponibilità delle famiglie, della parrocchia e di tutte le componenti sociali di Uboldo l’iniziativa è sostenibile dal punto di vista economico e sociale, e avendo scelto il treno come mezzo per spostarsi lo è anche dal punto di vista ambientale.

L’idea del gemellaggio nasce dalla voglia di sperimentare forme di scambio e condivisione culturale tra realtà profondamente diverse per storia, cultura e territorio lavorando nonostante ciò su tematiche comuni. Gli assi portanti sono stati individuati principalmente nella riscoperta e valorizzazione del territorio nel quale i ragazzi vivono alla ricerca degli aspetti positivi e negativi che lo caratterizzano e sull’importanza del ruolo svolto dall’ecologia, intesa nel suo termine più ampio, nel preservare la biodiversità e lo sviluppo sostenibile nel delicato rapporto tra uomo e ambiente. I ragazzi delle due diverse realtà geografiche sono stati coinvolti nella ricerca e nella produzione di materiale vario, video, presentazioni, scritti, foto divenendo attori consapevoli nella costruzione di un percorso di cittadinanza attiva ad ampio spettro.

Dal 09/05 al 13/05 poi una delegazione di 4 studenti uboldesi e 2 docenti sta restituendo la visita recandosi nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni ospite delle famiglie cilentane in qualità di ambasciatori del territorio. Anche a Trentinara l’accoglienza è stata sorprendente, testimoniando il fatto che si sono instaurate relazioni significative. Canti, balli, prodotti tipici ma soprattutto tanto calore umano. Il prossimo anno scolastico poi tutte le future classi terze di Uboldo andranno nel loro viaggio d’istruzione nel Parco del Cilento per una 4 giorni alla scoperta della natura, storia e paesaggi di una terra ricca di tesori inestimabili con il patrocinio dell’ente nazionale del parco del Cilento.

di
Pubblicato il 10 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.