Studenti in cerca di soluzioni contro lo spreco alimentare

Ci sono anche i ragazzi del Falcone e del Don Milani tra i 60 studenti impegnati nell'hackaton organizzato per il summit "Seeds&Chips”.

Gli alunni del Don Milani al summit sul cibo

Ci sono anche gli studenti dell’alberghiero Falcone di Gallarate e del tecnico Don Milani di Tradate all’hackaton sullo spreco alimentare in corso a Milano all’interno del  summit internazionale sulla food innovation “Seeds&Chips”.

Galleria fotografica

Gli alunni del Don Milani al summit sul cibo 4 di 9

Gli studenti sono chiamati a progettare nuove tecniche di produzione alimentare, nutrizione del futuro, food security, diritto al cibo sano, sostenibile e accessibile a tutte e a tutti: sono 60 gli studentesse e studenti che stanno lavorando nel Hack-Waste.

In tutto sono 15 gli istituti di tutt’Italia che partecipano alla gara, mentre cinque istituti avranno la possibilità di esporre buone pratiche e progetti innovativi. Si tratta dell’Istituto tecnico agrario “Minoprio” di Vertemate Con Minoprio (CO) che esporrà un progetto di mappatura delle piante tramite QRcode grazie al quale è possibile scaricare contenuti relativi alle loro caratteristiche sia per l’impiego in cucina sia per quello nel campo della medicina; dell’Istituto tecnico agrario “Pellegrini” di Sassari che presenterà ”Lab-Smart Rurality”, un programma che ha l’obiettivo di ragionare sull’integrazione tra città e campagna, scuola e lavoro, didattica e agricoltura; dell’ISIS “Leopoldo II di Lorena” di Grosseto che esporrà un mini sylos grazie al quale le studentesse e gli studenti, in collaborazione con un’azienda di Grosseto, l’Eurosider S.a.s., stanno sperimentando la conservazione ecosostenibile dei cereali; dell’ITAS “Gallini” di Voghera (PV) che ha attivato una sperimentazione per diffondere strumenti innovativi di conoscenza (come il network professionale per l’agricoltura “SITI4farmer”, una soluzione Cloud dedicata al comparto agricolo) all’interno dell’azienda agricola della scuola; dell’IISS “Caramia – Gigante” di Locorotondo (BA) che darà testimonianza del progetto attraverso il quale le allieve e gli allievi hanno acquisito conoscenze e abilità sui sistemi innovativi di rilevazione dati di interesse agronomico per la realizzazione, il controllo e l’utilizzazione a fini agronomici di una centralina meteorologica. 

Grande successo nella competizione per gli studenti tradatesi: Francesco Altavilla, Dario Lucchini e Michelle Charlotte Casciana, con le rispettive squadre, si sono classificati rispettivamente al 1, 2 e 3 posto.

Le tre squadre vincitrici sono state invitate a Bergamo, ad ottobre, per partecipare all’edizione di Agrogeneration per il G7 dell’Agricoltura, per confrontarsi con altre ragazze e altri ragazzi provenienti da tutto il mondo sui nuovi modelli di produzione agricola e consumo alimentare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Gli alunni del Don Milani al summit sul cibo 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.