Tariffe cimiteriali alle stelle, i cittadini protestano

Dal Comune rispondono che la tariffa è stata adeguata a quelle dei comuni con pari abitanti ma l'aumento appare come sproporzionato ai cittadini

cimitero principale busto arsizio

Il Comitato di Borsano protesta contro quelli che giudica “aumenti spropositati e pazzeschi” delle tariffe di rinnovo delle concessioni cimiteriali. A scrivere la lettera di protesta ai giornali è Adriano Landoni, da sempre attivo in città contro l’inceneritore, il quale cita un esempio: «Una tomba da tre posti da 420 euro, al rinnovo trentennale prima del 21 aprile, passa a 5585 euro obbligatorio rinnovo a 99 anni con l’applicazione del nuovo regolamento di polizia mortuaria».

Landoni ha anche chiesto e ottenuto un incontro con l’assessore Alessandro Chiesa ma la risposta è stata lapidaria: «Purtroppo i tagli dei trasferimenti da Roma impongono l’adeguamento tariffario. C’è stato un adeguamento alle tariffe delle altre città con pari numero di abitanti – ha spiegato Landoni – tuttavia un aumento così improvviso rischia di essere insostenibile per molti».

Il cittadino borsanese non ha, però, intenzione di arrendersi: «Non è giusto che al cimitero solo i ricchi possano piangere i propri cari – e prosegue – ho intenzione di muovere anche le altre realtà associative del territorio per far sentire la nostra voce. Se possibile investiremo del problema anche la Chiesa».

In molti, con queste cifre, saranno spinti a scegliere la cremazione al posto dell’inumazione che ha costi nettamente inferiori. Non a caso a Busto Arsizio si vuole ampliare l’offerta con un nuovo forno crematorio di cui vi abbiamo parlato qui.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.