Tre incontri per discutere e confrontarsi sull’ospedale unico

Li promuove la civica Città è Vita, questa sera il primo appuntamento

gallarate generico

Tre incontri per discutere della prospettiva dell’ospedale unico, dell’inquadramento delle problematiche sanitarie ma anche urbanistiche. Lo propone la lista civica Città è Vita, come momento di riflessione per la città.

«Come Città è Vita fino a questo momento non abbiamo espresso alcuna posizione» premettono dalla lista civica. «Riteniamo che per poter formulare un giudizio completo sia prima necessario informarsi sui cambiamenti in corso nella sanità lombarda e confrontarsi con esperti della materia».

Di qui l’idea dei tre incontri, che si terranno nella sede di Via Tommaseo (Cedrate di Gallarate), alle ore 21.00.

Questa sera, giovedì 18 maggio, sarà ospite Alessandro Alfieri, Consigliere Regionale della Lombardia ed esperto della riforma sanitaria regionale. Tema: “La Riforma sanitaria lombarda. Cosa offre al cittadino? Quali conseguenze per il territorio?”.

Giovedì 25 maggio Edoardo Guenzani, Gianni Bollazzi e Giuseppe Gualandi spiegheranno il Piano di Governo del Territorio (PGT): “quali logiche hanno guidato la sua stesura durante la nostra amministrazione, quali i cambiamenti che l’attuale Giunta vorrebbe apportare e quali i riflessi potrebbero derivare dall’edificazione del nuovo ospedale”.

Venerdì 9 giugno, infine, con l’aiuto di Pietro Zoia (già Direttore Generale dell’Ospedale di Busto Arsizio) e Vincenzo D’Ambrosio (Dirigente Medico), sarà proposta una sintesi sull’impatto dell’Ospedale unico potrebbe avrebbe sui cittadini di Gallarate.

«L’argomento – concludono da Città è Vita – è di assoluta attualità. Abbiamo cercato di strutturare un percorso che ci consenta di approfondire le conoscenze e di formulare un giudizio equilibrato e consapevole».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.