Tris Santana, la Pro Patria batte il Darfo e va ai playoff

Tripletta del capitano biancoblu nella vittoria 3-1 all'ultima stagionale allo "Speroni". Settimana prossima playoff in casa del Ciliverghe Mazzano

pro patria darfo

La Pro Patria si congeda dallo “Speroni” per questa stagione con una vittoria per 3-1 sul Darfo Boario che ha la prestigiosa griffe di Mario Santana. Il capitano argentino è stato assoluto protagonista della gara segnando una tripletta che permette ai tigrotti di accedere ai playoff. Avversario negli spareggi promozione sarà il Ciliverghe Mazzano secondo in classifica e che in stagione ha già punito due volte i tigrotti. Appuntamento nel bresciano domenica prossima, 14 maggio, per la sfida ad eliminazione diretta.

FISCHIO D’INIZIO – Basta un punto alla Pro Patria per assicurarsi i playoff. Mister Ivan Javorcic schiera ancora il 3-5-2 con Santana e Cappai in attacco. In difesa confermato Scuderi con Zaro e Angioletti, mentre a centrocampo Piras e Barzaghi sono gli esterni, Disabato il regista, Pedone e Colombo gli interni. Per il Darfo Boario di Ivan Del Prato 4-3-1-2 con Ademi e Nibali in avanti supportati da Galelli sulla trequarti.

IL PRIMO TEMPO – Dopo un inizio equilibrato, in cinque minuti succede di tutto. Al 13’ la Pro Patria trova il vantaggio con Santana, che liberato al tiro da un colpo di tacco di Cappai non ha problemi a mettere in rete in diagonale. Il Darfo però non ci sta e trova il pari al 16’ con un colpo di testa di Ademi su azione d’angolo. Passa un minuto e Santana riporta in avanti i suoi raccogliendo un rinvio sbagliato della difesa ospite e mettendo in rete con un mancino preciso. Ritrovato il vantaggio, la Pro Patria tiene il possesso palla senza correre rischi e porta il risultato di vantaggio fino all’intervallo.

LA RIPRESA – I primi minuti del secondo tempo sono frizzanti ma non offrono occasioni. Alla prima opportunità però Santana fa tripletta. Al 18’ Colombo verticalizza per il capitano che salta il marcatore e insacca con il piatto sinistro all’angolino. Il Darfo continua a battere corner ma non riesce a fare breccia nella retroguardia biancoblu. Colombo invece al 28’ si mangia il quarto gol calciando a lato dopo essere stato lanciato a rete da Cappai. Nel finale le squadre si allungano e al 44’ Santana potrebbe siglare la quarta rete su assist di Bortoluz, ma viene fermato dal guardalinee che segnala il fuorigioco.

TABELLINO

Pro Patria – Darfo Boario 3-1 (2-1)

Marcatori: al 13’, al 17’ pt e al 18’ st Santana (PP), al 16’ pt Ademi (DB).

Pro Patria (3-5-2): Gionta; Scuderi, Zaro, Garbini; Piras (dal 37’ st Gherardi), Pedone (dal 29’ st Santic), Disabato, Colombo, Barzaghi; Cappai (dal 29’ st Bortoluz), Santana. A disposizione: Monzani, Angioletti, Tondini, Scanu, Triveri, Casiraghi. All.: Javorcic.

Darfo Boario (4-3-1-2): Tognazzi; Mingardi (dal 19’ st Forlani), P. Guarnieri, Bakayako, Zanardini; Ghidini, Panatti, Muchetti; Galelli (dal 29’ st Serlini); Ademi (dal 10’ st Spampatti), Nibali. A disposizione: Poetini, Iraci, M. Guarnieri, L. Filippi, Mondini, N. Filippi. All.: Del Prato.

Arbitro: sig. Sprezzola di Mestre (Billone e Fissore).

Note: giornata nuvolosa, terreno in buone condizioni; Calci d’angolo 1-9; Ammoniti: nessuno. Recupero: 2’ + 3’.

Risultati: Lecco – Pergolettese 2-1; Cavenago Fanfulla – Caravaggio 3-1; Grumellese – Ciserano 2-2; Levico Terme – Virtus Bergamo 2-0; Monza – Dro 0-1; Pontisola – Ciliverghe Mazzano 4-1; Pro Patria – Darfo Boario 3-1; Scanzorosciate – Olginatese 0-2; Virtus Bolzano – Seregno 3-1.

CLASSIFICA: Monza 80; Ciliverghe 73; Pergolettese 65; Virtus Bergamo 63; Pro Patria 62; Pontisola 59; Darfo Boario 54; Caravaggio 47; Seregno 45; Grumellese 43; Ciserano 38; Dro, Olginatese 36; Scanzorosciate 34; Levico, Lecco 31; Virtus Bolzano 29; Cavenago Fanfulla 27.

Verdetti: Monza in Lega Pro; Playoff: Ciliverghe – Pro Patria e Pergolettese – Virtus Bergamo; Playout: Olginatese – Lecco e Scanzorosciate – Levico Terme; Virtus Bolzano e Cavenago Fanfulla retrocesse in Eccellenza.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.