Uboldo civica: “Abbattendo i tigli, si sono danneggiati i cipressi”

L'ultimo affondo della lista Uboldo Civica che torna a parlare della riqualificazione dell'arteria che porta al cimitero cittadino

Uboldo civica: \"Abbattendo i tigli, si sono danneggiati i cipressi\"
Uboldo civica: \"Abbattendo i tigli, si sono danneggiati i cipressi\"

L’abbattimento dei tigli ha compromesso la stabilità dei cipressi. E’ l’ultimo affondo della lista Uboldo Civica che torna a parlare della riqualificazione dell’arteria che porta al cimitero cittadino. Si parte da un excursus sull’intervento: “Un anno fa di questi giorni iniziavano i lavori di riqualificazione del vialetto del cimitero in via per Origgio, proprio quei lavori per i quali sono stati ingiustificatamente abbattuti circa 40 tigli sani di oltre sessant’anni, senza il parere di un professionista e senza cercare soluzioni alternative, che pure esistono. Un danno ambientale, paesaggistico e culturale alla nostra comunità”.

Un’operazione che secondo la lista civica avrebbe avuto una portata maggiore: “Anche i cipressi posti di fronte al cimitero erano coinvolti in quei lavori (realizzazione e sistemazione del marciapiede e dei cordoli dell’aiuola, scavi per la posa di sottoservizi), nel corso dei quali hanno iniziato a manifestare gravi problemi di salute e di staticità. Come suggerito da Uboldo Civica, l’Amministrazione comunale ha commissionato uno studio sulla stabilità dei cipressi e sulle eventuali ragioni dell’instabilità. Oggi quell’analisi, di cui Uboldo Civica ha letto la relazione finale, attesta in maniera inequivocabile che la sicurezza dell’intero filare è compromessa in quanto le radici sono state “brutalmente rovinate dalle operazioni di scavo con mezzi meccanici”

Entrano poi nello specifico dei “gravi errori commessi dalle aziende che hanno effettuato i lavori” come “non aver delimitato una zona di rispetto per gli alberi situati nelle vicinanze”, “le profonde lesioni all’apparato radicale delle piante provocati durante i lavori” e “l’alzamento del livello del terreno”. “Insomma, i lavori dello scorso anno hanno provocato lesioni irreparabili ed evitabili, visto che per ciascun errore la relazione suggerisce anche come sarebbe stato possibile operare per realizzare i lavori e nello stesso tempo salvaguardare la salute e la stabilità dei cipressi. Invece alcuni alberi sono già stati abbattuti e altri potrebbero seguirli, se il monitoraggio a cui dovranno essere sottoposti lo richiederà”.

Dopo l’analisi tecnica la lista civica passa all’analisi politica: “Come è potuto accadere che in un cantiere commissionato e, quindi, sotto il controllo del Comune si danneggiassero in questo modo delle piante storiche, poste di fronte a un luogo che custodisce gli affetti più cari degli uboldesi, e si arrecasse un danno a un patrimonio di tutta la comunità? Per non venire meno alle sue di responsabilità, cosa ha intenzione di fare l’Amministrazione Guzzetti per recuperare e rimediare a questo danno? Al pari dell’abbattimento dei tigli, infatti, questa situazione è la conseguenza di lavori congegnati e gestiti male e in fretta dall’autorità politica pur di riuscire a spendere le risorse entro le scadenze”.

di
Pubblicato il 31 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.