Una due giorni per raccontare l’impegno della Croce Rossa a 360 gradi

Dalle attività di soccorso al diritto internazionale umanitario, alla formazione dei giovani e oltre, senza dimenticare la storia: l'iniziativa a Volandia

gallarate generico
Gallarate

Un fine settimana tra storia e realtà di oggi della Croce Rossa Italiana: “Sulle ali del volontariato” è una due giorni – 13 e 14 maggio 2017 – promossa dal Comitato di Gallarate (e ospitata da Volandia) per celebrare la Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa.

(nella foto: Mirto Crosta, Francesca Lauretano, Nicola Cosma)

«Quest’anno abbiamo deciso di proporre un evento diverso: non è una raccolta fondi, ma un modo per far conoscere tutte le numerose attività della Croce Rossa» spiega Monica Trotta. Il Comitato gallaratese ha coinvolto moltissimi altri Comitati d’Italia: da quello di Varese che porterà il nucleo Opsa per il soccorso in acqua a quello di Giulianova che illustrerà le attività con droni, dal nucleo cinofilo di Bresso alla Fanfara del Corpo Miliare Cri di Firenze. E ancora il comitato di Prato e la squadra di Legnano che rappresenterà l’Italia agli Europei di primo soccorso.

Ci sarà anche una vetrina per la storia, in collaborazione con il Museo internazionale della Croce Rossa di Castiglion delle Stiviere. «Raccontiamo il nostro mondo inserendolo negli spazi del museo, in mezzo alla storia dell’aviazione», nei diversi periodi e anche nei diversi conflitti. «Ci saranno nostri volontari per una sorta di visita guidata. La mostra-museo della Croce Rossa rimarrà poi aperta per tutto il mese di maggio e forse anche oltre, grazie alla disponibilità di Volandia.

Il programma degli eventi prevede il venerdì la cena di gala. «Il sabato i nostri monitori racconteranno le attività dell’area 1 e faranno incontri informativi» spiega Nicola Cosma, responsabile dell’area 1. «Incontri aperti a tutti, con possibilità di prova pratica» (dalle 10 al mattino e dalle 16 al pomeriggio).  Dalle 10 alle 19 l’area giochi ospiterà animazione e laboratori per i più piccoli: lo sforzo organizzativo è garantito anche  dal coinvolgimento di tanti volontari che animeranno Volandia, con le attività per bambini, gioco ma anche percorsi educativi. Alle 10 l’area Droni ospiterà un incontro dedicato ai droni, con il Gullp, l’associazione di Lonate Pozzolo che gestisce lo spazio droni del museo. «Alla domenica faremo poi una dimostrazione di primo soccorso, dalle 16».

Non c’è però solo il soccorso, nella due giorni: il programma prevede spazi e iniziative per ognuna delle aree di operatività della Croce Rossa. Per l’area 2 (Supporto ed inclusione sociale) è previsto un convegno specifico, dedicato al tema dei migranti. Un tema delicato che si vuole affrontare senza tabù: «Croce rossa, oltre ad agire al momento dello sbarco, entra anche nella gestione dei Cas, i centri di accoglienza straordinaria» spiega Mirto Crosta, presidente del Comitato. «Il principio di umanità dice che dove ci sono persone che soffrono, noi dobbiamo esserci, mentre lasciamo ad altri i compiti istituzionali di fare leggi e decidere quali strumenti adottare. Ma il problema immigrazione va discusso anche al nostro interno: ci possono essere paure e pregiudizi, occorre discuterne anche apertamente». All’incontro parteciperanno rappresentanti della gestione dei centri di Milano e Tradate, oltre a quelli di una cooperativa che lavora nell’accoglienza di piccoli gruppi.
Nel corso del weekend sarà poi allestita una mostra del fotografo siriano Ibrahim Malla (vedi qui).
Nella giornata di domenica è prevista infine l’inaugurazione «di un  nuovo mezzo, un Nissan Evalio con sponda idraulica per trasporto dei disabili, in particolare in carrozzina o carrozzina elettica», spiega ancora Cosma. «L’Associazione Pesi Piuma, a cui siamo molto grati, ha attivato un funderaising che in pochi mesi ha garantito l’acquisto del nuovo mezzo».

 

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 04 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.