Una “Spoon River” dei femminicidi

Cuac e Lilith propongono la performance teatrale tratta dal libro “Ferite a morte” di Serena Dandini, che dà voce alle donne vittime di femminicidio

Foto generiche violenza sulle donne
Immagini generiche

Una “Spoon River” dei femminicidi: Cuac  e Collettivo Lilith propongono una performance tratta dal libro “Ferite a morte” di Serena Dandini.

Una piéce che farà parlare in prima persona le vittime di femminicidio. Daniela Carnelli, Federica Di Donato, Lorena Poletti, Paola Rè Ferrè del gruppo teatrale  “Voci di donne”.
«Una violenza silenziosa si nasconde tra le mura domestiche e diviene nota quando ormai è troppo tardi. Onoriamo, insieme, tutte le donne che hanno pagato con la vita la disubbidienza al loro sogno, tradito, d’amore».

L’appuntamento è per venerdì 12 maggio 2017; aperitivo dalle ore 19.30, inizio performance ore 21.00; ingresso libero, alla Cuac via Torino,64 Gallarate

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.