Vanzulli: “Recuperati crediti per Tari e Imu non pagate da anni”

Il vicesindaco saronnese spiega il lavoro svolto dal comune

Vanzulli: \"Recuperati crediti per Tari e Imu non pagate da anni\"

Poco più di 900mila euro nelle casse comunali, grazie al recupero di alcuni crediti. E’ il frutto del lavoro dell’assessorato al bilancio, come spiega il vice sindaco Pierangela Vanzulli: “Per quanto riguarda la mia attività di assessore, non mi occupo solo di bilancio, ma anche del Patrimonio del comune di Saronno che si aggira su una cifra di 100 milioni di euro, e poi delle municipalizzate. Quindi ampio e variegato è lo spettro di interventi che mi competono. Tra questi, per far conoscere i nostri risultati, ritengo di citarne alcuni che sommati garantiranno una entrata di 906mila e 569 euro nel 2017”.

Tra i diversi interventi che hanno portato a recuperare questa somma il vicesindaco approfondisce il recupero crediti: “In collaborazione coi i miei dirigenti e tecnici ho recuperato un arretrato del 2014/2015, ammontante a 107mila euro di Tari non versata. Una parte già a ruolo pagata a fine 2016 quando abbiamo effettuato il primo recupero, di circa 80mila euro e la restante parte, per arrivare alla cifra di 107mila euro, da portare a residuo attivo per il 2017. Stiamo incassando poi nell’anno in corso, i pagamenti in rate quadrimestrali di un altro pregresso di 263mila euro. Stiamo, in collaborazione con la Saronno servizi, incassando un arretrato Imu di 131mila euro in rate mensili”.

Chiara la razio dell’operazione: “Tengo a precisarlo – spiega Vanzulli – non facciamo quest’attività con l’intento di accanirci su chi ha delle difficoltà. E’ giusto, d’altra parte, che chi ha i mezzi versi il dovuto”. E rincara: “Gli aspetti da prendere in considerazione sono diversi a partire quello civico di fare il proprio dovere e dare il proprio contributo alla società di cui si fa parte. Le mancate entrate si tramutano in mancati investimenti e mancate risorse disposizione del Comune”.

Conclude l’assessore: “Ora sto approfondendo altre pratiche da che sono dormienti da tempo e che desidererei rivisitare. Annuncio che ho intenzione di attivare la messa in mora di alcune società al fine di ottenere il pagamento di quanto a noi dovuto, ma di questo vi relazionerò compiutamente prossimamente quando gli atti saranno stati concretizzati”.

di saragiud@gmail.com
Pubblicato il 26 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.