Varese, Taddeo è il nuovo presidente: “Ma taccio sulla minoranza”

L'ex vice di Baraldi diventa il nuovo numero uno biancorosso ed evita di approfondire la proposta della minoranza. Anche se non rinuncia a una frecciata: "Non è una cosa normale"

Taddeo e basile
Foto varie di calcio

Le due anime del Varese Calcio, ancora una volta, hanno agito separate: mentre in città la sede lavorativa di Gabriele Ciavarrella ospitava la mossa a sorpresa dei soci di minoranza (QUI l’articolo), a Samarate andavano in scena l’assemblea ufficiale e il CdA del club calcistico, con numeri ovviamente mutilati.

C’era però Fabio Baraldi, il centroboa carpigiano che ha presieduto il Varese per qualche settimana salvo lasciare l’incarico al termine della finale playoff persa con il Gozzano. Al suo posto – e questa è comunque una notizia da registrare – nel ruolo di numero uno della società si è insediato Aldo Taddeo, già vicepresidente e, negli ultimi giorni, presidente ad interim.

«Anche per questo motivo, il mio nuovo incarico, scelgo di non commentare quanto è emerso dalla riunione dei soci di minoranza. Per il momento quindi non esprimo pareri in merito. Anche se – la sferzata non manca – dico che non è normale convocare una conferenza stampa simile nel momento in cui la società dovrebbe ritrovarsi in assemblea. Dicendo, per di più, di avere trovato i soldi per saldare debiti che la loro gestione ha creato. Ma non vado oltre».

Resta quindi la curiosità su come Taddeo e Basile – la loro società, ForVa, detiene l’80% delle quote biancorosse – reagiranno alla mossa del gruppo Ciavarrella. Lo scenario migliore è quello che anche al loro fianco si schieri qualche nuovo imprenditore disposto a dare una mano (finanziaria, soprattutto) nella gestione del club; quello peggiore è che i debiti restino tali e portino il Varese verso un’eventuale “stop” da parte della Covisoc. E questa sarebbe davvero la fine.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 31 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.