Ventimila euro per aiutare le famiglie in difficoltà con il mutuo

Confermato il "fondo solidarietà" istituito nel 2014. L'assessore Tomasini: «È una misura aggiuntiva alle altre previste dal Comune»

cardano al campo comune
Cardano al Campo

Confermato a Cardano al Campo il “fondo di solidarietà”. La misura è stata istituita nel 2014 con lo scopo di sostenere e garantire la condizione abitativa ai cittadini residenti che hanno acquistato la prima casa attraverso la stipula di un mutuo.

L’Amministrazione di Cardano Vive e l’Assessorato alle Politiche Sociali di Daniela Tomasini ripropongono il Fondo anche per il 2017 votato in giunta con con delibera del 16 maggio.

Il riferimento per accedere al fondo resta, come anche per gli altri anni, l’indicatore della situazione economica. Le persone a cui è rivolto non possono usufruire di altri fondi quali, ad esempio, il Fondo Affitti Regionale.

«L’Amministrazione – spiega l’assessore – ci tiene a sottolineare che il contributo straordinario rappresentato dal Fondo di Solidarietà non sostituisce gli abituali interventi di assistenza che il Comune annualmente effettua a favore dei cittadini che si trovano in difficoltà economiche e sociali. Persegue invece l’intento già espresso nel programma elettorale di Cardano Vive e portato avanti giorno per giorno di rafforzare le azioni di prevenzione e di sostegno alla normalità come campo d’azione sociale parallelo alla prevenzione e al sostegno dell’emergenza».

Per quest’anno la disponibilità economica messa a disposizione dall’amministrazione è di 20.000 euro. Il contributo viene erogato “una tantum” nella misura massima di 1.000 euro a persona. Possono partecipare al bando i cittadini residenti a Cardano che, alla data di apertura del bando, siano intestatari o cointestatari di un contratto di mutuo, stipulato entro il 31 dicembre del 2016 esclusivamente per l’acquisto della prima casa sul territorio comunale (a eccezione delle categorie catastali A1, A8, A9), abbiano un ISEE che rientri tra i 3.000 e i 20.000 euro, non siano proprietari di altri beni immobili e non siano debitori nei confronti del Comune di Cardano.

Per informazioni e indicazioni più dettagliate verrà pubblicato il bando (che verrà pubblicato sul sito internet, sulla APP, sulle piattaforme social e mediante affissione di avvisi presso gli uffici e i pubblici esercizi presenti sul territorio nonché attraverso ogni altra modalità opportuna a garantire la massima conoscenza dell’iniziativa).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.