Vietato guardarsi indietro: Varese e Caronnese alla prova dei playoff

Domenica 14 (ore 16) biancorossi e rossoblu si incrociano dopo aver sperato a lungo nella promozione. Bettinelli: «Loro favoriti, noi siamo pronti»

Varese - Caronnese 0-1

Non c’è il tempo di avere rimpianti: Varese e Caronnese sono tra le squadre che, prima o poi, hanno assaporato la speranza di vincere il Girone A di Serie D ma che sono nel novero delle “beffate” dal Cuneo, che sotto la guida di mister Iacolino ha sorpassato tutti in rimonta e ora si gode la promozione il Lega Pro.

Biancorossi e rossoblu però, al posto di leccarsi le ferite, devono azzerare i dispiaceri e tornare a concentrarsi sul presente, fatto di uno scontro diretto (a Masnago, domenica 14, ore 16) che permetterà a una sola delle contendenti di accedere alla finale contro la vincente di Borgosesia-Gozzano.

Parlare di passaggio in Lega Pro attraverso questa coda del campionato è prematuro, a meno che le società mettano sul tavolo un consistente gruzzolo monetario. Però è giusto – e il Varese lo ha ribadito – mettersi nelle migliori condizioni per provare a salire di categoria in estate e tra queste condizioni c’è appunto la vittoria nei playoff. «I risultati di questo campionato dicono che, malgrado si giochi a Masnago, la favorita della sfida è la Caronnese perché in questa stagione ha vinto i tre scontri diretti. Però questo Varese non è lo stesso che ha affrontato i rossoblu nelle altre occasioni: i ragazzi non pensano a quelle sconfitte ma guardano avanti» spiega Stefano Bettinelli alla vigilia della partita.

Il tecnico del Varese non concorda con la definizione “finale anticipata” data dal collega Gaburro al nostro giornale. «Credo che anche le altre semifinaliste siano formazioni di alta qualità e possano dire la loro in questa serie di partite. Certo, Varese e Caronnese hanno valori importanti: rispetto molto i nostri avversari, ma come al solito preferisco non parlare di loro. Dico soltanto che ho visto alcune partite registrate e che sono un undici di spessore, in particolare nel reparto avanzato».

E se i vari Mair, Corno o Giudici sono senz’altro uomini da tenere in forte considerazione, in casa Varese si attendono gli ultimi responsi riguardo a Michele Ferri, alle prese con un infortunio all’inguine che fa tenere tutti con le dita incrociate. Bettinelli può comunque contare su un pacchetto centrale “corazzato” (Luoni e Viscomi, oltre al giovane Simonetto) e sulla possibilità di variare in corsa il proprio modulo: si comincerà con il 3-4-1-2 visto nelle ultime partite (Rolando alle spalle di Piraccini e Scapini) ma all’occorrenza il Varese può passare al 4-4-2. «Due schieramenti che ci piacciono e che abbiamo imparato a usare: cambiare nel corso del match non è un problema» conclude Bettinelli.

Ricordiamo che per passare il turno il Varese ha a disposizione due risultati su tre (vittoria e pareggio). In caso di parità al 90° però, si disputeranno i tempi supplementari.

LA DIRETTA

Il match di domenica al “Franco Ossola” sarà raccontato in diretta su VareseNews attraverso il consueto liveblog. La diretta è già avviata con notizie, curiosità e con il sondaggio prepartita: per intervenire i lettori possono usare gli hashtag #direttavn e #varesecaronnese su Twitter e Instagram. Per accedere al live, CLICCATE QUI.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.