“Volo all’Europa”: la Regione festeggia con un’installazione permanente

In occasione della festa dell'Unione, al consiglio regionale verrà inaugurata un'opera donata dall'artista varesino Vittore Frattini

unione europea apertura

Nella giornata in cui si celebra la Festa dell’Europa, istituita nel 1975 per ricordare la dichiarazione di Robert Schuman e Jean Monnet del 9 maggio 1950, quando i due uomini politici francesi proposero la creazione di un’autorità comune del carbone e dell’acciaio (CECA), primo organismo sovranazionale europeo, il Presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo, unitamente agli altri componenti dell’Ufficio di Presidenza, scoprirà e inaugurerà questo pomeriggio alle ore 17 presso il foyer dell’Aula consiliare al piano terra di Palazzo Pirelli, l’installazione permanente Volo All’Europadonata al Consiglio regionale e realizzata dall’artista varesino Vittore Frattini in occasione dei suoi 60 anni di attività artistica.

Da sottolineare anche l’iniziativa della Conferenza delle Assemblee legislative regionali d’Europa (CALRE), che ha condiviso e diffuso nelle 74 Regioni aderenti una “dichiarazione ufficiale” (vedi allegato) con cui fissa alcuni obiettivi prioritari per il futuro dell’Europa.

“Immaginare politiche sempre più centralizzate allontanerà ancora di più i cittadini dall’Europa, con il rischio di facilitare processi di disgregazione. Ecco perchè in questo momento si sente ancora di più la necessità di dare maggiore ruolo alle Regioni in Europa –sottolinea il Presidente del Consiglio regionale della LombardiaRaffaele Cattaneo -. Le Regioni e gli enti locali sono il punto di contatto forte tra i cittadini e le istituzioni europee e sono le realtà che meglio possono ricostituire quel legame di fiducia che sta progressivamente venendo meno. Il contributo delle Regioni sarà pertanto determinante nella stesura del Libro Bianco sul futuro dell’Europa”.

La CALRE, alla quale aderisce anche il Consiglio regionale lombardo e di cui Raffaele Cattaneo è quest’anno Vice Presidente dopo averla presieduta nel biennio precedente, riunisce i parlamenti regionali di 8 Paesi (Spagna, Italia, Belgio, Austria, Germania, Finlandia, Portogallo, Regno Unito) che rappresentano complessivamente 200 milioni di abitanti ed è stata costituita nel 1997.Quest’anno ricorre il 20° anniversario dalla sua fondazione, coincisa con la Dichiarazione di Oviedo del 7 ottobre del 1997: proprio a Oviedo dal 24 al 26 luglio si terranno le celebrazioni dell’anniversario con un ricco programma di seminari e appuntamenti tesi a rafforzare il ruolo delle Regioni e degli Enti locali nelle istituzioni e nei processi decisionali europei.


Nella “dichiarazione”, richiamandosi anche alle ragioni che ispirarono 60 anni fa i Trattati di Roma, si ribadisce il ruolo centrale dell’Europa a fronte delle correnti antieuropeiste che indicano invece nell’Europa il problema principale della crisi economica e sociale che stiamo attraversando: la dichiarazione evidenzia come l’Unione europea deve sviluppare e promuovere maggiormentepolitiche decentrate che coinvolgano e responsabilizzino sempre di più i territori, condizione indispensabile per rafforzare il ruolo dell’Unione e superare l’attuale scetticismo.
Il documento evidenzia anche i risultati raggiunti, tra cui una pace duratura; la diffusione del rispetto dei diritti dell’Uomo; la libertà di movimento delle persone, dei servizi, dei beni e dei capitali; l’euro, la nostra moneta comune; il programma Erasmus, che ha sostenuto milioni di studenti e consentito loro di divenire cittadini europei; la politica di coesione, che ha favorito la riduzione dei ritardi di sviluppo e la crescita di tutti i territori. La CALRE ha aderito anche all’iniziativa “Riflessioni sull’Europa” promossa dal Comitato europeo delle Regioni e che si propone a sua volta l’obiettivo di coinvolgere direttamente i cittadini sul futuro dell’Europa attraverso l’elaborazione di idee, proposte e contributi che saranno raccolti su apposite piattaforme multimediali e mediante una massiccia campagna di comunicazione e sensibilizzazione attraverso la distribuzione di materiale informativo e l’organizzazione di appositi seminari specifici.

 

In serata, a partire dalle ore 20.30, l’Auditorium Gaber ospiterà unrecital lirico con musiche di Puccini, Tosti, Verdi, Schubert e Bellini alla presenza del soprano Ivanna Speranza con Mery Xu Rui al pianoforte: ingresso libero fino ad esaurimento posti con obbligo di prenotazione sul sito www.consiglio.regione.lombardia.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.