Baby calciatori a Challans: l’assessore Guaglianone fa il portabandiera

Weekend all’insegna del calcio e del divertimento per i 27 baby calciatori impegnati nella trasferta a Challans, cittadina della Vandea gemellata con la città degli amaretti

Baby calciatori a Challans: l\'assessore Guaglianone fa il portabandiera
Baby calciatori a Challans: l\'assessore Guaglianone fa il portabandiera

Weekend all’insegna del calcio e del divertimento per i 27 baby calciatori impegnati nella trasferta a Challans, cittadina della Vandea gemellata con la città degli amaretti.

Sabato mattina si è tenuta la cerimonia di apertura del Tournoi International Avenir Ulrich Ramé 2017 che si tiene a Challans con 96 squadre di 62 club provenienti da 5 nazioni Italia, Bielorussia, Marocco, Algeria e naturalmente Francia. “Saronno è chiamata a giocare e rappresentare tutto il calcio italiano – spiega Sergio Giacometti presidente dell’associazione del gemellaggio italo-francese – e tutto ciò grazie al gemellaggio che da anni la unisce le nostre due comunità”.

I calendari prevedono gironi a 6 squadre, le partite verranno disputate tutte a Challans, mentre le squadre sono ospitate nei camping lungo la costa. I numeri sono veramente impressionanti: 1.200 ragazzi a cui si devono aggiungere 3 dirigenti accompagnatori, obbligatori per ogni squadra.

Anche la cerimonia d’apertura è stata grandiosa ed in grado di emozionare i piccoli partecipanti. A guidarli ricoprendo il ruolo di portabandiera anche l’assessore allo Sport e all’Ambiente Gianpietro Guaglianone volato a Challans per sostenere i piccoli sportivi saronnesi. “Davvero una bella emozione – ha commentato l’esponente della Giunta – soprattutto per questi giovani talenti del calcio. Un’esperienza sportiva ma anche di vita”.

di
Pubblicato il 19 giugno 2017
Leggi i commenti

Foto

Baby calciatori a Challans: l’assessore Guaglianone fa il portabandiera 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.