Blocco degli straordinari, eremo chiuso e polemiche

Longhin (Lega) denuncia i disservizi (legati anche alla fine dei voucher), Riva risponde: "Un disagio temporaneo"

proteste santa caterina

Sono finiti gli straordinari in Provincia e all’Eremo di Santa Caterina del sasso manca il personale per condurre l’ascensore. Accede che per una mattina, domenica, il cancello dello stesso bene culturale è rimasto desolatamente chiuso. Lo denuncia Giuseppe Longhin, capogruppo legista in consiglio provinciale.

“In realtà – afferma il consigliere Provinciale Giuseppe Longhin  – sabato l’Eremo era aperto ma non era in funzione l’ascensore, con ovvie ed evidenti difficoltà per chi non è in grado, anziani e portatori di handicap, di scendere i gradini che portano all’Eremo. Mentre domenica mattina fino alle 14 i turisti hanno trovato chiuso anche l’Eremo.”

santa caterina communication week

“Le mie perplessità?” continua Longhin “uno perché è stato esposto un cartello, a firma del dirigente Caverzasi, che spiegava chiaramente che l’ascensore sarebbe stato chiuso il 17 e il 18 e non veniva quindi garantita la gestione delle emergenze,  salvo poi lasciare aperto l’Eremo. Cosa sarebbe successo se un anziano, una volta sceso all’Eremo, avesse avuto problemi a risalire? Due, la chiusura è dovuta alla mancanza di personale, pagato con Voucher che il Governo ha cancellato il 21 aprile, perché non si è risolto il problema in questi mesi?”.

Secondo Longhin si poteva ovviare usando strumenti di legge. La legge Madia “che prevede lo sblocco delle risorse per i rinnovi di contratti, oppure utilizzare lo “scavalco” previsto dal Ccnl che permette di utilizzare, con il consenso dei lavoratori interessati, personale assegnato da altri enti per 12 ore settimanali, o ancora rivedere il costo per l’utilizzo dell’ascensore o, in ultimo, una collaborazione con la Strada dei Sapori che ha in gestione il bar, aperto sabato e domenica nonostante l’Eremo chiuso a riprova che un guadagno c’è”.

A Longhin replica Cristina Riva, consigliera delegata al turismo e cultura: “E’ stato un problema temporaneo –  osserva – la Provincia è in difficoltà e ha esaurito gli straordinari, ma si è trattato di un disagio temporaneo. Mi scuso a nome dell’ente con tutti gli utenti che hanno avuto dei problemi. E’ in atto un percorso per individuare soluzioni tecniche, che dovrebbero portare a breve alla fine dei problemi”.

di
Pubblicato il 19 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.