Borse di studio del Rotary a studenti meritevoli dell’Isis Newton

varie
foto varie di eventi vari

Sono Jacopo Aldeghieri, Raoul Baroni, Gianluca Caprioli e Fabio Turri, tutti ragazzi con in mano concrete opportunità lavorative ancor prima di conseguire il diploma, gli allievi dell’Isis Newton cui il Rotary Varese ha attribuito la sua annuale borsa di studio riservata agli allievi dell’istuto tecnico e professionale cittadino.

L’occasione è stata una rione del club che, svoltasi al Golf Club di Luvinate ha visto una relazione di Daniele Marzagalli, dirigente dello stesso Newton. Introdotto dal presidente rotariano Luigi Prevosti, il professor Marzagalli ha analizzato le riforme che, a ritmo veloce, si sono susseguite nella scuola italiana. «Se la riforma Gelmini del 2009 aveva penalizzato fortemente l’aspetto laboratoriale proprio degli istituti tecnici e professionali, rafforzando le materie teoriche – ha detto Marzagalli ai soci del Rotary Varese–, la “Buona Scuola” del Governo Renzi ha invece recuperato questo aspetto decisivo nella formazione dei nostri allievi, cui è ora garantito un approccio molto pratico. Oggi siamo avviati all’apprendistato di primo livello, per cui l’istituto affida per un monte ore i ragazzi a un’azienda che li forma, permettendo altresì loro di assolvere l’obbligo scolastico. Un modello che trova conferma nel rilievo attribuito all’alternanza scuola/lavoro, per cui gli studenti degli istituti tecnici e professionali debbono svolgere 400 ore in impresa (200 ore per I liceali) per acquisire competenze legate all’impegno professionale. In tal senso, il Newton si pone all’avanguardia, tanto che è diventato “scuola pilota” di riferimento regionale».

Nella riforma voluta dal Governo Renzi non mancano poi, ha ricordato infine lo stesso dirigente scolastico un miglior supporto ai ragazzi in difficoltà, il rafforzamento della formazione del personale scolastico (docente e amministrativo) e il riconoscimento del successo formativo.

«Qui s’inserisce la nostra borsa di studio – ha detto il presidente del Rotary Varese, Luigi Prevosti -, voluta dal club per dare un concreto segno di riconoscimento a ragazzi le cui competenze e il cui entusiasmo saranno decisivi per il successo delle nostre imprese. Quest’anno le caratteristiche personologiche e le qualità dei concorrenti hanno indotto la commissione ad attribuire quattro riconoscimenti anzichè i due inizialmente previsti».

Una conviviale tutta dedicata al rapporto tra il mondo della formazione e quello del lavoro. Rapporto da affinare sempre di più per il buon andamento del contesto economico e sociale in cui siamo immersi.

In occasione della consegna delle borse di studio agli allievi dell’Istituto Tecnico e Professionale Newton di Varese – attribuzione che, avviatasi dal nostro club nello scorso anno rotariano, ha ora trovato continuità -, abbiamo avuto l’opportunità di una full immersion nelle riforme che si sono susseguite nell’ordinamento scolastico italiano. E questo grazie alla relazione tenuta dal dirigente dello stesso Istituto Newton, Daniele Marzagalli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.