Centro per l’Impiego e Inps rimangono in città

Gli uffici si trasferiranno in piazza Mazzini, in alcuni uffici del palazzo municipale. Il sindaco Cavalotti: "Lavorerà insieme al centro per l'Impiego"

inps

Proprio in questi giorni la Provincia di Varese ha confermato la permanenza del Centro per l’Impiego di Tradate che rischiava di essere soppresso, nei programmi provinciali, verrà accolto in spazi ridotti rispetto agli attuali.

Gli spazi pertanto liberi, sono stati messi a disposizione dell’INPS, che rischiava di trasferirsi nel Comune di Saronno, creando gravi disagi all’utenza locale e in particolare ai cittadini tradatesi. «Uno degli ultimi atti dell’attuale Amministrazione Comunale, riguarda il proprio trasferimento della sede INPS da Via Rossini a P.zza Mazzini – spiegano dal Comune -. Un servizio di rilevanza sociale troverà così spazio presso il piano secondo del Palazzo Comunale, in una zona centrale della Città, servita da mezzi pubblici e vicina agli Uffici Comunali e agli altri servizi pubblici che Tradate offre».

L’INPS occuperà una superficie di 450 mq circa e avrà l’accesso riservato da Via de Simoni. «La creazione di una struttura integrata che prevedano la presenza contemporanea di Inps e Centri per l’impiego, quindi, potrà portare sicuramente una serie di vantaggi: per l’utente, che con l’accesso ad un unico ufficio potrà risolvere esigenze diverse con un notevole risparmio di tempo, dal momento che ciò gli eviterà ulteriori spostamenti fisici; per la pubblica amministrazione, grazie ad un’ottimizzazione delle risorse che le permetterà di ridurre i costi. Il tutto, inoltre, porterà ad un miglioramento del rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione, in relazione alla semplificazione derivante dalla disponibilità dei servizi offerti da diverse amministrazioni presso un unico punto di riferimento».

«In diverse regioni sono state già attivate collaborazioni tra l’Inps e centri per l’impiego, e i risultati conseguiti, valutati positivamente anche in base all’apprezzamento dimostrato dagli utenti, testimoniano la validità della cooperazione – proseguono -. Per raggiungere questo importante risultato, la strada è iniziata nel 2015 ed è stata subordinata alla definitiva scelta della Provincia di Varese. L’effettivo spostamento di INPS avverrà dopo una serie di interventi che l’INPS stessa deve realizzare per adeguare gli esistenti ambienti e ridefinire le varie aree-uffici; la previsione è entro la fine del corrente anno».

Il Sindaco Laura Cavalotti, commenta soddisfatta: «Siamo orgogliosi di aver portato a termine anche questa operazione prima della fine del mandato amministrativo. Tradate potrà diventare un punto di riferimento per il territorio nel disbrigo delle pratiche previdenziali; Grazie alla collaborazione con il Presidente Consigliere Licata (al personale) e Funzionari della Provincia di Varese, e del Direttore della locale Sede INPS questo ha potuto essere realizzato. Ora Inps e Centro per l’impiego potranno procedere in sinergia, accelerando le pratiche e le tematiche del lavoro, sia per quanto riguarda la prima occupazione che la ricollocazione. La sistemazione in un’unica struttura insieme al Centro impiego solleva gli utenti dal dover correre da un ufficio all’altro e consente ai due enti di provvedere a una più funzionale e semplificata gestione».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 18 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.