“Ispra In”, un successo la prima edizione

Una serata di successo quella organizzata dall’associazione culturale “Amici di Mario Berrino” assieme al Comitato Imprenditori e commercianti di Ispra e all’ Associazione Genitori di Ispra

varie
foto varie di eventi vari

Una serata di successo quella organizzata dall’associazione culturale “Amici di Mario Berrino” assieme al Comitato Imprenditori e commercianti di Ispra e all’ Associazione Genitori di Ispra all’insegna della cultura del commercio e del turismo nel centro storico di Ispra, con un occhio attento al sociale attraverso la sfilata “Fashion Fusion” organizzata dalle associazioni Aisu, violeNza dOnna, L’Altra Me assieme al Residence Millenium di Cadrezzate con la partecipazione del 1°club nazionale Fiat 600 di Besozzo che ha fatto sfilare per il centro storico le proprie vetture che sono servite pure per accompagnare le modelle al red carpet allestito, per l’occasione, in Piazza San Martino.

La manifestazione, in diretta live su Radio Due Laghi, che ha visto la partecipazione di Soraya, ballerina, scrittrice e coreografa e della Kids international school di gallarate, è stata presentata da Sara Elle.

«Siamo estremamente soddisfatti per l’ottima riuscita della manifestazione -sottolineano Gianpietro Roncari e Davide Pagani, Presidente Esecutivo e Onorario dell’Associazione “Amici di Mario Berrino”-  c’è stata una grande risposta da parte dei cittadini segno che la strada tracciata è quella giusta. Ringraziamo tutti coloro che hanno reso possibile questo evento e, ci prepariamo già a guardare a nuove idee per la prossima edizione di “Ispra In” sempre con l’obiettivo di valorizzare, in sinergia con i commercianti e genitori, il centro di Ispra, che è il cuore del nostro paese».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.