La banca nel 2025: tra rivoluzione digitale e nuovi servizi

Una tavola rotonda è in programma il 23 giugno alla Facoltà di Economia dell'Università dell'Insubria

banca seconda sportello

Il prossimo 23 giugno si svolgerà all’Università dell’Insubria, Facoltà di Economia, la Tavola Rotonda dal titolo: “Banca 2025: tra rivoluzione digitale e nuovi modelli di servizio”, organizzata dalla onlus “Etica dignità e valori – Associazione Stakeholders Aziende di Credito” in collaborazione con l’Università dell’Insubria e l’Organizzazione Sindacale del credito First Cisl del Laghi.

Saluti:

Ore 09.30 – Davide Galimberti – Sindaco di Varese
Matteo Rocca – Direttore del Dipartimento Economia dell’Università dell’Insubria
Apertura dei lavori – Introduzione
Gianni Vernocchi – Presidente di Etica, dignità e valori – Associazione Stakeholders Aziende di Credito Onlus

Intervengono:

1) Stefano Barrese – Direttore della Divisione “Banca dei Territori” di Intesa Sanpaolo – Consigliere di Banca ITB, di Destination Italia, dell’ABI e di Neva Finventures Spa
Quali nuovi modelli di servizio per la banca 2025?

2) Mauro Colombo – Direttore Generale Confartigianato Imprese della Provincia di Varese
Imprese e banche: quali servizi di nuova offerta a supporto del paese e della sua vocazione manifatturiera?

3) Rossella Locatelli – Professore Ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari – Direttore del Criel e Vice Direttore di Creares dell’Università dell’Insubria di Varese
La rivoluzione digitale ed i riflessi sui servizi offerti dalle banche.

4) Alessandro Spaggiari – Segretario Nazionale della First Cisl
Come valorizzare il bacino occupazionale nelle banche tra crisi e nuove speranze?

Modera: Maurizio Locatelli – Dipartimento Formazione First Cisl Lombardia

Conclude: Alberto Broggi – Segretario Generale First Cisl dei Laghi

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.