Nasce l’associazione a sostegno della cardiochirurgia di Varese

Lunedì 26 giugno si svolgerà la prima cena ufficiale della neonata associazione che affianca il reparto diretto dal prof. Beghi. Appuntamento alla Ca' dei Santi

cesare beghi cardiochirurgia
pronto soccorso ospedale varese barellaia

Un’associazione a sostegno della cardiochirurgia di Varese. Dopo averci a lungo pensato, il professor Cesare Beghi, primario del reparto dell’ospedale di Varese, ha deciso di aderire alla proposta di far nascere una realtà culturale al fianco dell’attività chirurgica.

Con 500 interventi all’anno e un trend in crescita, è il momento di aprirsi alla città proponendo attività e iniziative che spaziano da conferenze scientifiche a momenti formativi a occasioni di prevenzione: « Siamo una squadra di ottimi professionisti e  in città cresce l’interesse e la partecipazione».

Così, lo scorso anno, il prof. Beghi ha accettato l’avventura, non semplicissima, di fondare una onlus. A un anno di distanza, superati alcuni ostacoli di tipo burocratico, è nata “l’Associazione per la cura e la ricerca in cardiochirurgia – A.C.R.C.”.

Saranno invitati ad aderire gli ex pazienti, naturali testimonial di un’esperienza traumatica che impaurisce e spaventati: « Attraverso gli ex si potrà pensare a momenti di condivisione e sostegno verso i nuovi pazienti».

Lunedì prossimo 26 giugno, si svolgerà la prima uscita ufficiale dell’associazione con una cena alla Ca’ dei Santi via Molini Trotti n. 7 a Varese. Il ritrovo è per le 20.30: « Vogliamo dare un segnale alla città di Varese sulla vitalità della cardiochirurgia e della sua disponibilità ad aprirsi per potenziare la fiducia verso una squadra di elevato valore qualitativo – spiega il professor Berghi – A.c.r.c.  è una onlus che si finanzia con donazioni e campagne di sensibilizzazione. Il nostro scopo è quello di offrire un’informazione peculiare e consapevole ai cittadini, ma anche quello di creare un rapporto più stretto tra i cardiochirurghi dell’ospedale di Circolo e  i medici di base per un’efficace prevenzione e cura delle patologie cardiovascolari sul territorio della provincia. Verranno sviluppate campagne di screening della popolazione rispetto alle patologie cardiovascolari, in crescita, anche  per il progressivo allungamento della vita media degli individui».

Il costo della cena buffet e’ di euro 35,00. Grati se vorrai confermarci la Tua presenza entro e non oltre martedì 20 giugno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.