Nasce l’Università della terza età

Grazie all'impegno dell'amministrazione e di alcune realtà associazionistiche cittadine, nasce una nuova realtà culturale rivolta ad adulti e anziani

università della terza età somma lombardo
Foto Somma Lombardo generiche

In occasione dell’anniversario di Somma Lombardo Città, istituita nel 1959, i Castello Visconti di San Vito hanno ospitato la nascita di una università per adulti e per la terza età.

In occasione dell’anniversario, per ricordare questo momento cruciale per la vita dei sommesi, l’Amministrazione comunale ha annunciato la firma dell’atto costitutivo che sancisce la nascita dell’Associazione che lavorerà all’“Università Città di Somma Lombardo per adulti e anziani”.

L’Associazione nasce da una proposta del Lions Club International – Distretto 108Ib1 e coinvolge nel suo svilupparsi altre realtà cittadine: la Fondazione Visconti di San Vito, la Parrocchia Sant’Agnese, l’Associazione Anziani di Somma Lombardo,e l’Unione Nazionale Cavalieri d’Italia, sezione di Varese.

Sarà possibile iscriversi compilando un modulo e consegnandolo agli incaricati a partire dal 6 settembre, tutti i mercoledì dalle ore 15 alle 17 all’ingresso del Municipio e tutti i venerdì dalle 10 alle 12 presso la Biblioteca comunale G. Aliverti.

L’apertura del primo anno Accademico è fissata per il giorno 4 ottobre alle ore 15 presso il Castello Visconti di San Vito. Nel corso dell’anno saranno affrontati argomenti culturali , scientifici, letterari e storici, che abbracceranno svariati ambiti della conoscenza umana.

Due le giornate degli incontri settimanali: il mercoledì presso l’Oratorio San Luigi e il venerdì, presso la Biblioteca Civica. I corsi e i laboratori si terranno presso la Fondazione Casolo. Il calendario prevede momenti di svago e conoscenza importanti e stimati relatori. Sono allo studio anche laboratori, corsi di lingua e di discipline più specifiche, e un cineforum con cadenza mensile.

L’obiettivo finale è di dare una risposta ai nuovi bisogni di cultura emergenti e favorire l’adulto a recuperare il proprio protagonismo e la propria identità personale nella società, anche attraverso il sostegno della creatività, permettendo agli utenti di riappropriarsi di ruoli significativi e di un tempo libero ritrovato

Un modo nuovo di fare cultura, in comunicazione con le altre età, per riscoprire i valori del costruire insieme, anche attraverso la promozione dell’incontro multigenerazionale.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 18 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.