Varese News

Anche l’Ordine dei giornalisti della Toscana sostiene DigitaLife

Il docufilm racconterà i cambiamenti che internet e il digitale hanno portato nel mondo. La professione giornalistica è una di quelle che ha subito più profondamente il cambiamento portato dal digitale

giornalismo
Foto varie

Anche l’Ordine dei giornalisti della Toscana sostiene la produzione di DigitaLife, il docufilm che racconterà i cambiamenti che internet e il digitale hanno portato nel mondo.

Il giornalismo, come e forse molto più di tanti altri settori, è stato totalmente travolto con l’arrivo di internet e delle tecnologie digitali.

Per questo anche l’Ordine dei Giornalisti della Toscana ha scelto di aderire al progetto e di lanciare, insieme a DigitaLife una domanda dedicata proprio ai giornalisti:

Raccontate di voi, realizzate un video, mostrate quello che volete: i vostri pensieri, i paradossi, quello che vivete ogni giorno della vostra vita, quello che vi manca. Insomma, in totale libertà, guardate il mondo che vi circonda, raccontate la vostra esperienza. Tutti i vostri video saranno pubblicati sul canale Youtube e sulla pagina Facebook. e qualcuno sarà scelto per entrare nel montaggio finale del film Digitalife.

L’ordine dei giornalisti della Toscana.

«È un progetto molto interessante che può aiutare il giornalismo non solo a ripercorrere la sua storia più recente ma anche e soprattutto a cercare di capire il futuro della nostra professione – ha commentato Carlo Bartoli, presidente di Ordine dei giornalisti della Toscana – La rete ha apportato sicuramente benefici al giornalismo ma ha anche evidenziato molte problematiche in parte, ancora irrisolte: dall’ampliamento delle fonti alla gratuità dell’accesso all’informazione, dall’adeguamento delle normative giuridiche (diffamazione, rettifica etc) alle fake news. Ci auguriamo che questo progetto possa contribuire a sviluppare una riflessione sul modo di fare giornalismo: per questo invitiamo tutti i colleghi a dare il proprio contributo».

Tutti i video verranno pubblicati in diversi spazi e coloro che parteciperanno con l’invio di un proprio filmato, riceveranno un riconoscimento da parte della produzione. Ogni due settimane, inoltre, sarà selezionato un filmato particolarmente rappresentativo dello spirito del film e all’autore verrà offerto un weekend per due persone in una località italiana. Tutti coloro che verranno scelti per far parte di DigitaLife saranno inseriti nei titoli di coda del film e nei credits ufficiali dell’opera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.