Costringe la prostituta ad un rapporto non protetto, denunciato per violenza sessuale

L'uomo non ha nemmeno pagato la prestazione per intero e si è allontanato. I carabinieri lo hanno individuato grazie alle testimonianze e alle telecamere

Avarie

I carabinieri di Busto Arsizio, grazie ad una breve attività di indagine svolta dai militari della stazione di Castellanza, hanno individuato e denunciato per violenza sessuale il “cliente” di una prostituta per averla obbligata, sotto minaccia, a consumare un rapporto sessuale non protetto.

I carabinieri sono intervenuti nella vicenda poichè alcuni automobilisti notavano una lite molto animata in mezzo alla strada (avvenuta dopo il rapporto); giunta la pattuglia, nel frattempo, il “cliente” si era già allontanato ma la donna ha raccontato quanto era appena accaduto e la ragione del litigio (aggravata dal fatto che lo stesso soggetto non aveva neppure tutto il denaro necessario per pagare la prestazione).

Nell’arco di qualche giorno, grazie ad alcune immagini di videosorveglianza, i militari sono riusciti a risalire alla targa dell’autovettura dell’uomo ed alla sua identità, denunciandolo alla procura della repubblica per il reato di violenza sessuale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore