Ifigenia Liberata al sacro Monte

Domani, martedì 18 luglio, alle 21, di “Tra Sacro e Sacro Monte” propone sulla terrazza del Mosè “Ifigenia, liberata”, progetto e drammaturgia di Angela Demattè e Carmelo Rifici, uno dei più importanti lavori della stagione appena passata

Arianna Scommegna interpreta "Magnificat" di Alda Merini
terza rappresentazione della stagione di "Tra Sacro e Sacro Monte"

(foto di repertorio)

Domani, martedì 18 luglio, alle 21, di “Tra Sacro e Sacro Monte” propone sulla terrazza del Mosè “Ifigenia, liberata”, progetto e drammaturgia di Angela Demattè e Carmelo Rifici, uno dei più importanti lavori della stagione appena passata, coprodotto da LuganoInScena, Piccolo Teatro di Milano e Spoleto Festival dei Due Mondi.

Durante la settimana, per il festival sono previsti altri due appuntamenti: mercoledì 19 luglio, “Jedermann – Il dramma della morte del ricco” di Hugo von Hofmannsthal a cura di Walter Le Moli con Attori Fondazione Teatro Due e giovedì 20 luglio, “Maryam”, letture per il Sacro Monte testo di Luca Donine, con Ermanna Montanari.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.