Il Festival della comicità fa tappa a Pino

Dalle ore 19, sul posto, funzionerà uno stand gastronomico a cura del G.S. “Oratorio Pino Tronzano”. L’ingresso è libero

Avarie
Foto varie

Venerdì 21 luglio 2017, l’undicesima edizione del Festival del teatro, della musica e della Comicità diretto e ideato da Francesco Pellicini, fa tappa a Pino.

Nell’area feste del Campo sportivo, saranno ospiti Urbano Moffa e Riccardo Bokor, per una serata interamente dedicata al Cabaret. Si tratta di due artisti con una lunga esperienza alle spalle, divisa tra apparizioni televisive e una lunga gavetta sui palchi dedicati alla comicità e all’improvvisazione. Lo spettacolo é rivolto a tutte le età.

Urbano Moffa è monologhista e caratterista dalla grande energia e capacità interpretative.

Il suo cabaret è accompagnato dalla chitarra di Fazio Armellini. Oltre ad essere un cabarettista affermato, è anche attore di teatro. Ha partecipato a numerosi festival nazionali di cabaret e a trasmissioni televisive come “La sai l’ultima?” su Canale 5, “Scherzi a parte” sempre su Canale 5, “Bulldozer” su Rai 2, “Caffè Teatro Cabaret” su Rai2 e ha fatto parte del Laboratorio Zelig.

Riky Bokor, al secolo Riccardo Bocor, ama il dialogo con il suo pubblico che cercaspesso durante lo spettacolo rendendolo partecipe e attivo nello svolgimento dello stesso fino a modificarne, in alcune occasioni, anche la struttura. Questa sua caratteristica lo porta a essere scelto dal 2001 al 2010, come presentatore del Festival Nazionale del Cabaret di Torino, festival che ha visto nascere grandi nomi e a cui Riky partecipa nel 1997 lasciando in segno inequivocabile del suo passaggio. Nel 2003 entra nel Guinnes dei primati mondiali con altri nove comici intrattenendo per ben 35 ore totali senza interruzione un numerosissimo pubblico.

La serata, organizzata dall’Amministrazione comunale, si terrà con ogni condizione meteo.

Dalle ore 19, sul posto, funzionerà uno stand gastronomico a cura del G.S. “Oratorio Pino Tronzano”. L’ingresso è libero.

“Per noi”, dice il Sindaco Fabio Passera, “non è solo l’occasione per partecipare attivamente a un Festival che negli anni si è guadagnato uno spazio di primo piano a livello nazionale. Oltre all’amicizia personale che mi lega a Francesco Pellicini, per Pino l’appuntamento con il Cabaret è diventato un crocevia essenziale nei programmi della lunga estate sul Lago Maggiore”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.