Inizia il d-day informatico per il Banco-Bpm

Il terzo gruppo bancario italiano adotterà un'unica piattaforma informatica. Nell'articolo aperture e chiusure delle varie filiali ( Bpm, Banca Popolare di Lodi e Credito Bergamasco) nel periodo estivo

cisl dei laghi

Il 24 luglio per il Banco-Bpm è il d-day informatico. Il terzo gruppo bancario italiano per dimensioni, nato dalla  fusione di Banca Popolare di Milano e Banco Popolare, a partire da quella data  adotterà un’unica piattaforma informatica. «È un passaggio importante – dice Gianni Vernocchi della First Cisl dei Laghi per il Banco Bpm – perché una volta implementata la nuova piattaforma unificata si potrà procedere alla riorganizzazione». Per la formazione del personale delle varie filiali sono state impiegate circa mille persone. Un piccolo esercito che ha reso possibile la realizzazione delle richieste della Bce circa l’unicità delle procedure informatiche. (foto, da sinistra: Gianni Vernocchi, Roberto Alba e Alberto Broggi)

Il gruppo in Lombardia può contare su 908 filiali, più di quante ne ha Intesa Sanpaolo, primo gruppo bancario a livello nazionale. In provincia di Varese sono 79, di cui 45 della Bpm e 34 del Credito Bergamasco ( nel nord della provincia) e  della Popolare di Lodi (nel sud della provincia) che danno lavoro a 480 persone. «La riorganizzazione sul territorio – spiega Roberto Alba, responsabile nazionale della Fisrt Cisl dei Laghi per il Bpm – dovrebbe portare gli sportelli del gruppo da 2.400 a 1.700 con 2.100 esuberi su base volontaria, per lo più prepensionamenti». I vertici del gruppo, nel piano industriale, hanno previsto almeno 400 assunzioni di giovani bancari il che fa ben sperare i vari territori in cui il gruppo bancario è presente.

In provincia di Varese gli esuberi sono quaranta, di cui venti del Credito Bergamasco e Popolare di Lodi e venti della Bpm. La razionalizzazione  comporterà inoltre la chiusura di alcune filiali che in alcuni paesi hanno una presenza doppia sulla stessa piazza. «È chiaro che da questa riorganizzazione – dice il segretario provinciale della First Cisl dei Laghi Alberto Broggi -noi chiederemo che una parte delle assunzioni previste vengano fatte anche nella rete provinciale e non solenni grandi centri».

APERTURE BPM SPA DAL 7 AGOSTO AL 22 SETTEMBRE
Per permettere il traghettamento verso il nuovo sistema informatico unificato in provincia di Varese alcune filiali della BpM spa rimarranno aperte solo al mattino (8.20 – 13): Busto Arsizio (agenzia di Viale Milazzo), Oggiona Santo Stefano, Gorla Maggiore, Varese (agenzia di via San Vito Silvestro), Tradate (agenzia di vai Dante), Solbiate Arno, Samarate, Cardano al Campo, Malnate, Castiglione Olona e Sesto Calende.

La filiale di Besnate e quella del Buon Gesù a Castellanza saranno aperte al pomeriggio ma non per la cassa.

FILIALI BANCO BPM SPA (POPOLARE DI LODI E CREDITO BERGAMASCO) DAL 24 LUGLIO AL 25 AGOSTO
Rimarranno chiuse per tutta la giornata la filiale del Credito Bergamasco di Varese – Bobbiate e sportello di cassa remota dell’Agusta Westland di Cascina Costa di Samarate della Banca popolare di Lodi. Mentre rimangono aperte solo al mattino dalle 8 e20 alle 13 la filiale di Gallarate della Popolare di Lodi ( Crenna), la filiale di Cantello del Credito Bergamasco (8.20 e 12.50) e filiale di Varese –Sant’Ambrogio del Credito Bergamasco (8.20 e 12.50).

di
Pubblicato il 14 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.