Varese News

Tones on the stones: la grande musica suonata in cava

Dal 2007 il festival propone eventi di alta qualità, in cornici sceniche talmente speciali da rendere irripetibile ogni spettacolo

Lo spettacolare concerto in cava
Lo spettacolare concerto in cava

Profumano di magia, lasciano senza fiato e continuano a meravigliare da oltre dieci anni: sono le proposte  artistiche in un festival davvero unico al mondo per le sue ambientazioni. Quest’anno ancora di più.

Galleria fotografica

Lo spettacolare concerto in cava 4 di 20

Dopo il giro di boa della passata edizione, la decima, Tones on the Stones offrirà un programma eccezionale, già a partire dalle sedi. La spettacolare cava di beola grigia di Trontano, scavata dall’infaticabile lavoro dell’uomo, e le formazioni rocciose degli Orridi di Uriezzo, modellate dalla forza incessante di ghiaccio e acqua, che hanno ospitato l’anteprima “KIDS” del festival.

La formula del successo di Tones on the Stones, che negli anni ha accresciuto il numero e la fedeltà del suo pubblico, è immutata fin dalla prima edizione: unire le performance di grandi artisti internazionali allo stupore che solo i naturali palcoscenici montani in pietra possono regalare.

Gli spettatori saranno guidati in un’esperienza coinvolgente ed emozionante, che permetterà di guardare con visioni inedite i maestosi scenari che si aprono in queste montagne: dalle cave plasmate dal lavoro decennale dell’uomo fino agli orridi, formazioni ricavate dalle millenarie e lente erosioni dei ghiacci e delle acque. Un Requiem di Mozart affiancato dalla proiezione del film d’animazione “Aeterna” di Leonardo Carrano, l’incredibile esibizione live dei dodici pianisti di “Piano Twelve” e la prestigiosa line up di neXTones, la costola elettronica del festival, che tornerà anche quest’anno per avvicinare il pubblico più giovane al festival.

L’obiettivo e la scommessa di Tones on the Stones? Portare in primo piano il valore estetico, oltre che storico, delle cave d’estrazione traendo forte ispirazione creativa dalla natura di questi luoghi. Dal 2007, con la Direzione Artistica di Maddalena Calderoni, soprano che ha ideato questo unicum a livello internazionale, Tones on the Stones propone eventi di alta qualità, in cornici sceniche talmente speciali da rendere irripetibile ogni spettacolo.

Il programma 2017 prevede appuntamenti dal 15 al 23 luglio. Per informazioni e aggiornamenti, anche sui prezzi dei biglietti e delle formule di abbonamento sono online i canali ufficiali: sito web: www.tonesonthestones.com
facebook: https://www.facebook.com/tonesonthestones

Di seguito il programma dettagliato.

Venerdì 21 luglio 2017, ore 21.30
Cava storica di Trontano
Requiem di Mozart con la proiezione simultanea del film d’animazione “Aeterna” di
Leonardo Carrano – PRIMA ASSOLUTA
Direttore Paolo Spadaro
Coro Universitario del Collegio Ghislieri e Orchestra da Camera Milano Classica
Un evento assolutamente unico che abbina due capolavori, il celeberrimo di Mozart e l’opera d’arte di
straordinaria suggestione dell’artista Leonardo Carrano.
“Aeterna di Leonardo Carrano è un’opera straordinaria, unica, eccezionale.
Il Requiem di Mozart è esaltato dalle invenzioni di immagini dove appare un mondo più alto di noi.”
(Ennio Morricone).
Aeterna è un film d’animazione sperimentale, che prende vita dalle sensazioni che ha suscitato nel suo autore,
Leonardo Carrano, l’ascolto del Requiem di Mozart. Le parti della celebre Messa vengono interpretate attraverso
14 film che creano un insieme organico e variegato quanto a tecniche d’animazione e linguaggi espressivi.
“Il mio è stato un abbandono allo stupore progressivo che l’ascolto quotidiano del Requiem, per dodici anni
(cinque di ascolto passivo e altri sette durante la realizzazione del film), ha suscitato in me e che via via ha preso
forma nella mia opera, attraverso un processo prevalentemente onirico: l’atto creativo e il gesto tecnico-artistico
sono scaturiti da ispirazioni multiple che attingono sia alla musica come pretesto, sia al mio vissuto che,
inevitabilmente, ha permeato di sé un lavoro così lungo nel tempo.” (Leonardo Carrano)
Ciascuno dei film è stato realizzato con la collaborazione di un co-regista, che ha arricchito l’opera con la propria
sensibilità e il proprio apporto artistico, culturale e tecnico:
Mikulas Rachlik: Requiem Aeternam; Alessandro Pierattini: Kyrie, Rex Tremendae, Recordare, Domine Jesu,
Agnus Dei; Ada Impallara: Dies Irae; Renato Flenghi: Tuba Mirum; Luca Zoppi: Confutatis; Silvio Giorcelli:
Lacrimosa, Sanctus; Luca Romani: Hostias; Alberto Antonio Dandolo: Benedictus; Alain Parroni: Lux Aeterna.

***
Sabato 22 luglio 2017, dalle ore 21.00
NeXTones
NeXTones, la sezione dedicata alle arti digitali e alle nuove musiche va in scena anche quest’anno presentando
una selezione di opere nazionali ed internazionali.
Headliner dell’edizione 2017 sarà il grande artista tedesco Robert Henke con la Première italiana del suo show
Lumière III, una versione speciale dell’opera open air.
La lineup completa del 2017: Robert Henke – Lumière III – Blanck Mass (a/v live) – Merchants (live) – Vril (live) –
Marco Shuttle (dj set).
Robert Henke è un artista specializzato nel campo delle installazioni audiovisive e in ambito musicale e performativo.
Ingegnere e professore di Sound Design all’Università delle Arti di Berlino, ha avuto un ruolo cruciale nello
sviluppo del software Ableton Live, strumento fondamentale nella produzione di musica elettronica fin dal 1999.
Titolare del progetto musicale Monolake, con nove album e innumerevoli singoli all’attivo dal 1995 ad oggi, le sue
opere sono state presentate presso Tate Modern, Centre Pompidou, MoMA PS1 e nei più importanti festival internazionali.
Lumière III è l’ultimissima versione dell’opera multimediale che esplora i confini della tecnologia laser sfruttandone
le proprietà intrinseche e spingendole fino all’estremo. Ciò porta alla creazione di immagini mai viste prima
che coprono tutto lo spettro del visivo. Si passa dalla purezza del bianco assoluto all’oscurità quasi totale, da colori
impossibili da ottenere mediante tecnologie video tradizionali a forme e fenomeni cinetici eleganti ed elaborati.
Robert Henke ha sviluppato in prima persona un software che permette di stabilire una connessione costante fra
la parte musicale e quella visiva, andando a comporre un’unione indissolubile fra i due medium e facendo di Lumière
un’opera altamente immersiva a metà fra concerto elettronico e visual art.
Il software di controllo laser, così come la programmazione visuale, il sound design e l’interazione in tempo reale
sono sviluppati da Henke stesso che per l’occasione ha elaborato una speciale versione open air dell’opera utilizzando
i più potenti apparecchi laser in circolazione.
Blanck Mass è il progetto di Benjamin John Power del duo Fuck Buttons, che presenta il suo terzo album fulllenght,
World Eater, pubblicato dall’etichetta Sacred Bones. Dall’esordio del 2011 per Rock Action dei Mogwai il
suo mondo sonoro si è evoluto da una trance ambientale a dinamiche e ritmiche affini alla galassia post-rave (Powell,
Amnesia Scanner): musica da ascoltare e ballare.
Merchants è un’esplorazione musicale di paesi immaginari, fra suoni nuovi e campioni ritrovati, che avvicina detriti
globali e pulsazioni techno nella ricerca di musiche possibili.
Il duo, formato da Alberto Ricca (Bienoise) e Davide Amici, presenta dal vivo i brani dell’omonimo disco d’esordio
con un live energico e fortemente istintivo, rituale ed ipnotico, completamente suonato senza computer.
Ispirato dalla Techno di Detroit e dall’electro, l’acid-house e la garage di New York, Marco Shuttle è un producer
italiano di stanza a Berlino che negli anni ha sviluppato uno stile personale e profondo con set introspettivi e colorati
di psichedelia.
Il misterioso Vril appare quasi dal nulla sulle scene all’inizio degli anni ‘10, entrando subito a far parte della già
leggendaria etichetta tedesca Giegling. La particolarità della sua musica lo fa subito notare anche da Marcel Dettmann,
che gli concede spazio sulla sua Ostgut Ton. La sua musica va alla ricerca del movimento costante, esplorando
un’energia senza tregua. Una volta coinvolti nel turbine del suo live set, non potrete desistere dal muovervi.
Ispirato dalla Techno di Detroit e dall’electro, l’acid-house e la garage di New York, Marco Shuttle è un producer
italiano di stanza a Berlino che negli anni ha sviluppato uno stile personale e profondo con set introspettivi e
colorati di psichedelia.

***
Domenica 23 luglio 2017 ore 21.30
Cava storica di Trontano
Piano Twelve e ZaMagA Athletic Dancers
Dodici musicisti, sei uomini e sei donne, suonano simultaneamente dodici pianoforti a coda. Un concerto
assolutamente unico grazie a progressioni ritmiche simultanee, alternate e opposte. Un concerto che diventa
spettacolo grazie alla suggestiva partecipazione della compagnia ZaMagA: gli statuari corpi dei danzatori
offriranno volteggi e acrobazie sulle strutture ritmate dei 1056 tasti bianchi e neri, sospesi nel vuoto, sullo sfondo
della bellissima parete di Beola grigia. Un programma avvincente: superfici, linee, intrecci, sequenze di suoni,
colori e corpi che si sommano e si sottraggono in energica, musicale armonia.
Programma
J. S. Bach: Concerto Brandeburghese n° 34
A. Vivaldi: L’Estate
M. Musorgskij: Una notte sul Monte Calvo
A. Mosolov: Fonderie d’acciaio
M. Musorgskij: La grande porta di Kiev
A. Kachaturian: Danza delle Spade
G. Gershwin: An American in Paris
J. Williams: E.T.
H. Zimmer: Pirati dei Caraibi
H. Zimmer: Il Gladiatore
Metallica: Nothing Else Matters
Coldplay: Madplay
I nomi dei dodici pianisti: Matteo Andri, Valeria Anzil, Federica Bello, Caterina De Biaggio, Paolo Chiarandini,
Giorgio Cozzutti, Caterina Croci, Renato Strukelj, Ferdinando Mussutto, Fabiana Noro, Daniele Russo, Agnese
Toniutti.
Arrangiamenti: Ferdinando Mussutto, Matteo Andri, Valter Sivilotti, Daniele Russo.
Direzione artistica: Valter Sivilotti e Ferdinando Mussutto.
ZaMagA Athletic Dancers
Nel 2007 nasce ZaMagA, da un desiderio di Marco Zanotti e Maria Agatiello, inizialmente come un Duo.
Nel corso del tempo il progetto prende sempre più forma e la contaminazione e le diverse collaborazioni con
molti artisti hanno fatto si che diventasse una compagnia. ZaMagA collabora con importanti registi e compagnie
italiane ed estere. Il lavoro della Compagnia si concentra nell’amalgamare diverse tipologie di danza, le arti
circensi e il teatro fisico. Hanno partecipato alle audition e semifinali del programma televisivo Italia’s Got Talent
2017.
Gli artisti della compagnia ZaMagA Athletic Dancers si esprimono con forza, plasticità, eleganza trasportando il
loro pubblico in una continua sorpresa.
A Tones on the Stones, ZaMagA presenta Eleonora Cancelliere, giovane promessa della compagnia e della Danza
Aerea, di Verbania.

***
INSTALLAZIONI DI ENRICA BORGHI
Nella cava di Trontano quest’anno verranno esposte alcune opere di Enrica Borghi. Artista che vive e lavora ad
Ameno (No) e Berlino. Le sue opere trasformano poeticamente materiali d’uso comune o destinati al macero
creando nuovi mondi fantastici. Nello specifico le installazioni proposte a Tones on the Stones saranno realizzate
in plastica.
IL LABORATORIO FOTOGRAFICO DI CANON
Un corso esclusivo dedicato alla fotografia di scena e reportage promosso da Canon Academy, con la
partecipazione del docente Mariano Bevilacqua.
Sessioni teoriche e pratiche alla scoperta del prodotto reflex, e del suo utilizzo nella fotografia da reportage.
I partecipanti avranno la possibilità di utilizzare la migliore attrezzatura EOS e vivere un momento tecnico,
formativo e culturale unico ed eccezionale.
Tutte le informazioni e le modalità di partecipazione sul sito ww3.canon.it/academy/
Special/Photoreportage-Tonesonthestones.
RIFATTI GLI OCCHI… CONCORSO FOTOGRAFICO
Promosso da Estyl – la fabbrica degli occhiali e Tones on the Stones.
Durante le serate del festival, basterà scattare una foto e pubblicarla su Instagram utilizzando l’hashtag
#RifattiGliOcchi e menzionando @tonesonthestones.
La foto migliore di ogni serata e la foto più “visionaria” del festival saranno premiate con buoni del valore di
250€* per una prossima montatura occhiali Estyl.
Maggiori info sul sito www.tonesonthestones.com e sui canali Facebook e Instagram.

BIGLIETTERIA 2017 – PREVENDITE ATTIVE SUI CANALI UFFICIALI DEL FESTIVAL
Requiem di Mozart+Aeterna
Venerdì 21 luglio
€ 25,00 dal 1 luglio e in biglietteria
Nextones
Sabato 22 luglio 2017
€ 18,00 dal 1 luglio e in biglietteria
Piano Twelve
Domenica 23 luglio 2017
€ 25,00 dal 1 luglio e in biglietteria
ABBONAMENTI
1 evento Tones on the Stones + 1 Nextones
€ 40 dal 1 luglio e in biglietteria

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 luglio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Lo spettacolare concerto in cava 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.