Tutto sul Sacro Monte, dal tour di Varese4U

Dopo il nostro tour Varese4U, abbiamo raccolto tutte le informazioni cha abbiamo raccolto sul Sacro Monte. Per godersele tutte insieme e non perdersele più

0tour varese4u sacro monte giorno 1
0tour varese4u sacro monte giorno 1

Il Sacro Monte di Varese è un luogo straordinario: non solo per il suo valore monumentale e spirituale, ma anche per quello paesaggistico e naturalistico.

Galleria fotografica

0tour varese4u sacro monte giorno 1 4 di 14

Per tutte queste ragioni ha pienamente meritato la sua definizione di sito Unesco, e merita una notorietà mondiale.

Gli stranieri hanno già imparato a conoscere questo posto, e arrivano, per visitarlo, da tutto il mondo. Non solo per la seicentesca salita delle Cappelle, ma anche per la bellezza del borgo e dei suoi panorami.

Siamo andati a scoprire e registrare tutte queste cose per voi: le abbiamo raccontate in diretta nella pagina facebook “Sacro Monte – Varese4U, qui vi raduniamo, in maniera un po’ più ragionata, tutto quello che abbiamo visto.

LA SALITA DELLE CAPPELLE

Quella della salita delle cappelle è un’esperienza mistica, culturale e sportiva insieme: “strappo” per gli sportivi, momento di riflessione immersi nell’arte e nella natura per chi vuole fare il punto su di sè, lungo “rosario fisico” per chi affronta la salita da un punto di vista strettamente religioso, sia in forma penitenziale che di glorificazione. Ce n’è per tutti, e vale la pena affrontarla almeno una volta nella vita: molti varesini la considerano un’esperienza da ripetere spesso.

La salita, lunga circa 2 chilometri con circa 300 metri di dislivello percorsa su una strada molto larga di acciottolato, è divisa in tre parti, come i misteri del rosario: si dice che le cappelle siano state progettate distanti tra loro esattamente quanto dieci “ave maria”.

I Misteri Gaudiosi sono dalla prima alla quinta cappella, i Misteri Dolorosi sono dalla sesta alla decima cappella, i Misteri Gloriosi sono dall’undicesima cappella fino alla 15esima, che è rappresentata dal santuario.

Ogni cambio di misteri è segnato da un arco e una fontana: ma attenzione, solo una delle fontanelle è potabile, quella alla decima cappella. E’ importante perciò che vi attrezzate non solo di un bel paio di scarpe comode, ma anche di una bottiglietta d’acqua, che potrete poi riempire di nuovo proprio alla decima cappella.

Qui vi raccontiamo la storia di ogni cappella con l’aiuto di Marina Albeni, di Archeologistics, che ci ha accompagnato nella salita.

Prima Cappella:

Seconda Cappella

Terza cappella

Quarta Cappella

Quinta cappella

Sesta Cappella

Settima Cappella

Ottava cappella

Nona cappella

Decima cappella

Undicesima cappella

Dodicesima cappella

Quattordicesima cappella

LA CASA MUSEO POGLIAGHI

Aperta da pochi anni, la casa museo Lodovico Pogliaghi è una vera scoperta: un vero museo pop, che raduna sarcofagi egizi e vasi attici, bagni dello scià di Persia e statue romane, vasi ming e finestre d’alabastro. Ogni angolo è una sorpresa, in quella che è stata la cassa buen retiro di un artista eclettico, protagonista milanese degli anni tra la fine dell’ottocento e la metà del novecento: Lodovico Pogliaghi.

Un luogo da non perdere, che appassionerà persone di ogni età, e anche chi non è avvezzo ai musei: proprio perchè si vive più l’atmosfera di una casa piena di storia del proprietario che quella del museo.

 

IL MUSEO BAROFFIO

il Museo Baroffio, che sorge accanto al Santuario di S. Maria del Monte, è uno scrigno d’arte antica e moderna: alla collezione storico-artistica del Santuario si uniscono la raccolta di dipinti di Giuseppe Baroffio Dall’Aglio e una sezione d’arte del Novecento, nata con l’ultimo complessivo restauro del Museo e fortemente volta da monsignor Pasquale Macchi, ex arciprete del sacro Monte e consigliere di Paolo Sesto. In essa sono contenuti quadri di Matisse, Guttuso, Sironi e molti altri

LA CRIPTA

Da poco riaperta, la cripta è uno straordinario pezzo di storia antica, ricco di affreschi medievali. Deve essere visitata solo a piccoli gruppi e attraverso una piccola visita guidata, ma vale davvero la pena.

IL SANTUARIO

Il santuario è il fulcro del sacro Monte, meta di pellegrinaggio fin dal medioevo, e ancora ora punto di riferimento per i pellegrini di tutta Italia e del mondo. Ci siamo fatti raccontare tutto dall’arciprete del sacro Monte, don Erminio Villa

Tra le informazioni più gettonate, ci sono gli orari delle messe:
anche qui, abbiamo chiesto aiuto all’arciprete per avere tutte le informazioni

I PERCORSI NATURALISTICI

All’info point del parco Campo dei Fiori ci siamo fatti raccontare quali sono i sentieri che passano dal sacro MOnte, facendo scoperte straordinarie: come per esempio il fatto che si può arrivare a piedi fino a qui da un senterio che percorre tutta l’Europa, da Nord a Sud.

GLI INFO POINT

Alla prima cappella:

centro espositivo monsignor Pasquale Macchi.
Aperto sabato, domenica, festivi, dalle 9 alle 16
servizi: Acqua, caffè, bagni, cartine, brochures

Al Borgo:

Emporio del borgo
via Beata Moriggi
Aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30
Sabato e domenica: tutto il giorno
servizi: alimentari, internet point con stampante, wifi, souvenir del sacro Monte

In piazzale Pogliaghi:

Info point Parco campo dei Fiori, piazzale Pogliaghi
aperto il giovedì dalle 9 alle 15 e la domenica durante la giornata.

Info Point Amici del sacro Monte:
aperto il mercoledì pomeriggio, tutta la giornata del giovedì, il venerdì pomeriggio, e il sabato e la domenica.

IL SACRO MONTE RACCONTATO DALLE ISTITUZIONI E DAI PROTAGONISTI

Roberto Cecchi, assessore alla cultura del comune di Varese, ci ha raccontato come si sta muovendo l’istituzione comunale nei confronti del bene Uneco, e cosa lo ha colpito, da fiorentino da sempre al lavoro sulla cultura e la storia di questo paese, di questo borgo

Del motivo per cui i pellegrini salgono al santuario ce ne ha parlato monsignor Erminio Villa, arciprete del Sacro Monte di Varese

Elena Castiglioni, di Archeologistics, si occupa con le sue socie dei musei del borgo e dell’info point della prima cappella per la prima prima vola coordinati insieme: a lei abbiamo chiesto di cosa si occupano esattamente

Stefania Morandi, che con Morandi Tour è partner di Varese4U, racconta il valore turistico del sacro Monte e spiega i nuovi “Varese4U tour”

Andrea Chiodi, direttore artistico del festival Tra Sacro e Sacro Monte, ci ha raccontato il rapporto tra il fortunato e amatissimo festival e il borgo

Paola Frascaroli ci ha raccontato la Location Camponovo, di cui cura le attività: uno straordinario luogo dedicato agli eventi e alla promozione gratuita dell’arte

I BELVEDERE

Uno dei particolari paesaggistici più straordinari del sacro Monte sono i belvedere.  Da Piazzale Pogliaghi alle terrazze di alberghi come il Borducan o il Colonne, dalla terrazza del Museo Baroffio a quella del centro espositivo del Camponovo: sono uno più bello dell’altro.

Qui, alcuni dei belvedere che abbiamo potuto vedere con i nostri occhi.

Alla Terrazza Camponovo:

Alla terrazza del museo Baroffio

In piazzale Pogliaghi

DOVE MANGIARE, FERMARSI E DORMIRE: I NOSTRI CONSIGLI

Lo standard dei locali al sacro Monte è piuttosto alto, e non si corre mai il rischio di mangiare male o di non godersi un momento di relax.eccone alcuni, particolarmente interessanti

Hotel Ristorante Colonne da Silvio Battistoni

Via Fincarà, 37
Tel. 0332 220404
info@albergocolonne.it
Sito Internet
Tripadvisor

 

Il Ceppo
Gianmario Crosignani

Piazzale Lodovico Pogliaghi 2
Tel. 0332 225190
Pagina Facebook: Il Ceppo
Tripadvisor

Orari di apertura:
Lunedì dalle 10 alle 18
Martedì chiuso
Mercoledì e giovedì dalle 10 alle 22
Venerdì e sabato dalle 10 alle 23
Domenica dalle 9.30 alle 22

In caso di brutto tempo gli orari possono subire delle variazioni

Caffè del Borducan
Esercizio storico di rilievo regionale
Maurizio e Riccardo Santinon

Sito internet
Facebook: Hotel Ristorante Al Borducan
Tripadvisor

Il Convivio
Rosanna Pagliarini

Via dell’Assunzione 5
Tel. 346 9742937
Pagina Facebook: Il Convivio del Sacro Monte

Orari:

Dal 1 marzo al 30 maggio
Apertura ore 10, Chiusura ore 18/19
Riposo settimanale il giovedì o quando il tempo è pessimo
Dal 1 giugno al 30 settembre Apertura lu-ma-ve-sa-do ore 9.30 chiusura ore 19/22
Mercoledì e giovedì apertura ore 11

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 16 luglio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

0tour varese4u sacro monte giorno 1 4 di 14

Galleria fotografica

0tour varese4u sacro monte giorno 2 4 di 15

Galleria fotografica

0tour varese4u sacro monte giorno 3 4 di 15

Galleria fotografica

Sacro Monte tour, terzo giorno 4 di 36

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.