La Cisl di Milano vicina alla famiglia di Bruno Gulotta

Il cordoglio del sindacato in una nota diffusa dal segretario Giuseppe Oliva per la vittima legnanese nell'attentato sulla Rambla di Barcellona

bruno gulotta vittima attentato barcellona
foto di Legnano

“A nome della Cisl Milano Metropoli intendo esprimere la mia vicinanza e solidarietà alla famiglia di Bruno Gulotta, il 35 enne rimasto vittima ieri pomeriggio nei tragici fatti che hanno colpito Barcellona e la Spagna causando finora 14 morti”.

E’ quanto afferma Giuseppe Oliva, esponente del sindacato di via Tadino e responsabile della Cisl per la zona dell’Alto Milanese dopo aver appreso la notizia del coinvolgimento anche di un giovane legnanese, papà di due bimbi (uno 6 anni e la più piccola di 7 mesi) nell’attentato terrorista di matrice islamica che ha sconvolto la capitale della Catalogna.

“In questi istanti – continua Oliva – il mio pensiero va a questa giovane famiglia distrutta da un gesto tanto vigliacco, quanto assurdo. In un attimo momenti di serenità e spensieratezza si sono trasformati in un autentico incubo in nome del più cieco fanatismo”.
“Detto questo – conclude il sindacalista – queste vicende, ancorché drammatiche, non debbono spingerci a modificare le nostre vite. Non saranno il terrore e la paura ad avere il sopravvento”.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 18 agosto 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.