Nuovo Teatro, è ancora polemica sulla direzione artistica

A due settimane dalla nomina di Paolo Franzato, nuovo scambio di battute al vetriolo tra l'attrice Mariangela Martino e la Pro loco

cuasso - nuovo teatro

Non si placa la polemica sulla nomina del direttore artistico del Nuovo Teatro di Cuasso, dopo le dimissioni della storica direttrice Marina De Juli. 

Ai primi di maggio Marina De Juli aveva rassegnato le dimissioni, pensando che il suo posto venisse affidato a Mariangela Martino, da tempo sua collaboratrice e apprezzata insegnante di teatro proprio al Nuovo Teatro di Cuasso. Una continuità che vedeva d’accordo anche il presidente della Pro Loco, Gianni Brignani, anch’esso però dimissionario.

Il nuovo direttivo della Pro Loco, eletto pochi giorni dopo, ha fatto una scelta diversa, nominando, lo scorso mese di agosto, l’attore varesino Paolo Franzato. Una decisione preceduta da un vivace scambio tra i due schieramenti sia sui social che a mezzo stampa.

A rinfocolare la polemica arriva ora un post pubblicato su Facebook dall’attrice Mariangela Martino: “E’ curioso che la nomina del direttore artistico del Nuovo Teatro di Cuasso sia stata resa nota il 18 agosto, quando “la poltrona” era vacante dal 31 di maggio. Forse si voleva far passare la cosa in sordina, approfittando del fatto che la gente – sotto ferragosto – di solito è in spiaggia.  Ma la gente non ha dimenticato i fatti . La gente sa che nel mese di aprile, il presidente allora in carica Gianni Brignani , in presenza di Marina De Juli, mi comunicava la mia certa nomina alla direzione artistica del teatro di Cuasso al Monte. Nell’occasione, Brignani mi riferiva che agiva di concerto con il Vicepresidente Simone Pedoja che a lui si era dichiarato pienamente d’accordo sulla mia nomina, esprimendo suo voto favorevole e gradimento nei confronti della sottoscritta”.

Mariangela Martino riassume così i fatti: “Seguono, a quel punto: le dimissioni di Gianni Brignani, Simone Pedoja diventa il nuovo presidente della Pro loco e viene eletto un nuovo direttivo. La mattina del 2 maggio 2017 Marina De Juli rendeva note sul giornale Varese News le sue prossime dimissioni e, contestualmente, informava di quanto sopra.  Il giornale titolava: “Marina De Juli lascia la direzione artistica del Nuovo Teatro di Cuasso affidandola a Mariangela Martino che da giugno sarà la nuova direttrice”. A poche ore dalla pubblicazione della notizia suddetta, giunge richiesta di cambiamento/cancellazione dell’articolo in questione da parte dello stesso Simone Pedoja, nella parte in cui si fa riferimento alla sottoscritta quale futura direttrice del Teatro (candidatura che, ribadisco, aveva invece già trovato, da parte del medesimo, pieno, incondizionato e manifestato assenso, gradimento ed appoggio : per quanto dichiaratomi dall’allora uscente presidente Gianni Brignani). 18 agosto: la direzione del teatro viene affidata ad un’altra persona”.

Immediata la replica della Pro Loco, che così risponde alla Martino: “Come già specificato più volte in sede pubblica e privata, la sua presunta elezione non è mai avvenuta se non verbalmente da parte dell’allora presidente uscente, a seguito di una decisione presa in totale autonomia senza coinvolgimento del direttivo e alcuna votazione ufficiale. L’allora vicepresidente si era espresso favorevolmente solo ad una sua candidatura alla carica ma la decisione definitiva può essere presa solamente dall’intero direttivo con una votazione a maggioranza, motivo per cui si era chiesta la rettifica a Varesenews”.

“L’associazione  – conclude la Pro loco – ha sempre agito correttamente ed è stanca di essere oggetto di falsi comunicati da parte sua e di altri soggetti, altamente diffamatori. Se fosse davvero alla ricerca di giustizia, non avrebbe tralasciato appositamente tutte le comunicazioni ufficiali che le sono state inviate, che offrono un quadro completo della situazione e che fanno capire che la verità non è quella descritta. Al momento ha sempre e solo espresso una sua interpretazione ma riportare i fatti nella loro interezza (compresa la controparte) è tutt’altra cosa! Nonostante le molteplici accuse, sottolineiamo che, insieme ad altri candidati, la sua proposta per la stagione 2017-18 è stata valutata durante un colloquio personale della durata di oltre 2 ore, sebbene poi valutata non idonea.  Rimandiamo alla pagina Facebook @ProLocoCuasso per il comunicato pubblicato in data 3 maggio e ricordiamo a tutti i soci che i verbali degli incontri sono disponibili per essere visionati”.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 30 agosto 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore